Frattura alla mano per Curry: Warriors a terra!

Che fosse una stagione particolare lo si sapeva da gara 6 della Finale PlayOff contro i Raptors, della scorsa stagione. I Golden State Warriors, in questo 2019/20, di spiragli positivi sapevano di vederne pochi. L’infortunio, terribile aggiungerei, per Steph Curry, mette probabilmente la parola fine ad ogni piccolo sogno della franchigia californiana.

Un anno di rifondazione, ma senza Curry è tutto più nero

Una squadra dominante. Tre stagioni da fenomeni, dove solo Leonard e il Canada, lo scorso anno, sono riusciti a compiere l’impresa di fermare i galattici.

Da quel giugno, da quell’annata però, sembra essere passata un eternità oramai. Il ritorno a casa, a San Francisco. L’addio a Kevin Durant, insieme ad altri veterani e non della rosa dei fenomeni. E come se non bastasse, una stagione senza Klay Thompson (infortunato nelle ultime finali).

Se la situazione era grigia, ora è nera. Ma è quel nero da dove è difficile trovare una via d’uscita immediata.

Nell’ultima gara, contro i Suns, Steph Curry ha riportato una frattura alla mano sinistra, dopo un terribile impatto con un avversario. Nemmeno a dirlo, la situazione della partita era già critica, con un passivo solo a fine primo tempo di 72-46 per Phoenix.

Insomma il mondo per i Warriors va sempre più a rotoli. Niente “Splash Brothers” per tutta la stagione, e ora, niente più Curry, leader assoluto di una squadra senza più un entità.

Si sapeva che l’arrivo di D’Angelo Russell non sarebbe bastato. Perdere Steph è un colpo durissimo da digerire per i Golden State.

La Western Conference, quest’anno soprattutto, offre un livello spropositato, dove per entrare ai playoff devi veramente attraversare una buona regolar season. Tutto ciò sembra ora un trauma per i Warriors, che dopo anni di assoluto dominio, rischiano di non riuscire ad arrivare nemmeno uno degli otto posti in palio per i playoff.

Così, dal nulla, nel giro di pochi mesi, è cambiato tutto il panorama NBA, con la squadra di coach Kerr che rischia davvero il tracollo definitivo con l’ennesima brutta notizia dall’infermeria.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *