Westbrook e la notte magica da ex Thunder

Non sarà stato il protagonista assoluto della serata, ma di certo quella passata, è stata una notte da ricordarsi per tutta la vita per Russell Westbrook.

 “Quando gioco, io non ho amici: solo il pallone e i miei compagni di squadra, nient’altro. Ma fuori parlo con tutti”

Russell Westbrook

Parole, a nostra veduta, degne di un vero campione. Non è un ragazzo estremamente estroverso, è un player che fa parlare il campo, e quanto parla!

Russell anche la scorsa notte è stato degno di una ottima prestazione. Forse oscurata, leggermente, dalla presenza dei 40 punti a referto di James Harden, ma allo stesso tempo, l’ex Thunder ha sfiorato la seconda tripla doppia consecutiva, fermandosi sui 21 punti, 12 rimbalzi e 9 assist.

La serata di Westbrook regala la vittoria in rimonta dei suoi Rocktes

Undici lunghi anni, 12 stagioni, con la maglia dei Oklahoma Thunder, eppure in campo sembrava esserci un altra squadra da affrontare. E’ vero che il campo era quello “amico” di Houston, e non un vero e proprio ritorno a casa. Ma è anche vero che questo è Westbrook, uno che in campo abbassa la testa e macina giocate a ripetizione.

Insomma l’MVP della stagione 2016/17, si è confermato sui suoi livelli, trascinando, insieme all’amico Harden, la rimonta e il risultato, a favore dei suoi Houston Rockets.

Tutto nella normalità per chi è come lui. Un concentrato di forza, tecnica e tenacia. Un ragazzo che meriterebbe la conquista dell’anello come nessun altro nella lega.

Le sue doti, i suoi numeri, sono tra i migliori nel panorama NBA moderno, e pensare che uno come lui non abbia mai vinto un titolo fa riflettere.

L’addio ai Thunder è stato sicuramente duro da digerire, anche se non lo ha trapelato granché. Fatto sta che per vincere, a volte, si è disposti anche a fare cambiamenti importanti e radicali nella vita. Quello fatto dal numero 0 dei texani, fa parte di “quelle volte”.

Ieri sera è stata solo la prima, ne arriveranno altre, più tragiche e romantiche, ma non vi aspettate gesti eclatanti, perché Russell Westrbook è così, è un fenomeno da ammirare.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *