Lorenzo Dalla Porta campione del mondo Moto3!

L’Italia del motomondiale torna a sorridere. Dopo l’exploit di Pecco Bagnaia in Moto2, nella scorsa stagione, i nostri colori esultano grazie ad un immenso Lorenzo Dalla Porta.

Il pilota toscano riporta il tricolore sul tetto del mondo in Moto3. A dire la verità da quando la classe cadetta non è più nominata come “125”, l’Italia non è più riuscita ad imporsi.

Ci ha pensato Lorenzo, grazie ad una stagione magica, ed una gara da titolo da favola.

Phillip Island regala vittoria e titolo a Lorenzo Dalla Porta

Quale il modo migliore per festeggiare un mondiale? Vincere gara e titolo nel tuo match point. Lorenzo Dalla Porta ce l’ha fatta. La storia l’ha riscritta, perché un titolo nella piccola cilindrata, mancava dal 2004, da Andrea Dovizioso.

Eppure non è stata una stagione sotto l’insegna del dominio del talento di Prato. Infatti, oltre al bellissimo successo odierno in Australia, per Dalla Porta, a referto, ci sono solo altre due vittorie: quella in Germania e quella in Giappone.

Tuttavia il 22enne toscano, ha corso durante la stagione come un veterano, sbagliando il meno possibile. La sua costanza di rendimento ha fatto la differenza rispetto ai rivali di categoria, su tutti lo spagnolo Canet.

D’ora in avanti gli occhi di tutti gli italiani saranno ancora di più puntati su di lui. Il prossimo anno potrebbe avvenire il salto di categoria, con una Moto2 che prenderebbe volentieri un pilota che ha sempre dimostrato di poter star davanti a tutti in Moto3.

In un ciclo dove gli italiani nella classe regina faticano ad emergere definitivamente, ci consoliamo con questi grandi risultati che stiamo tirando fuori nelle serie minori del motomondiale. Piano piano i nostri ragazzi stanno crescendo, e il futuro, se non si perderanno, è tutto per loro. La guerra sportiva tra Spagna ed Italia è sempre in atto, e al momento, a livello di giovani, il nostro Bel Paese sembra nettamente più avanti.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *