San Siro o nuovo stadio? La nostra opinione

Entra sempre più nel vivo la questione “San Siro“. In un momento contrapposto per le due squadre milanesi, da una parte un Inter capolista e in forma, dall’altra un Diavolo spuntato, lontano parente dei tempi migliori.

Ma fuori dal campo c’è affinità tra le due società, con Milan e nerazzurri pronti ad investire per un nuovo stadio, al posto del Meazza.

Oggi sono stati presentati ufficialmente i due progetti finalisti: il “Progetto Manica” con “Gli anelli di Milano” e il “progetto Popolous” con “La Cattedrale”. Due design diversi ma affascinanti, che sono pronti ad apportare un cambiamento importante nella storia dei due club milanesi.

La nostra opinione su San Siro

Per noi si tratta di un caso chiuso, di una questione che, per una volta, non meriterebbe dibattito. Milan e Inter si trovano d’accordo, tra di loro, e con noi. L’impianto dello stadio San Siro è vecchio, e restaurarlo è quasi impossibile. Porterebbe poi ad un investimento economico che, probabilmente non conviene per uno stadio di quest’età.

Senza ombra di dubbio rimarrà per sempre la “La Scala del Calcio”, ma ha bisogno di cambiare.

Il perché del nostro pensiero è semplice. l’Italia ha bisogno di questo tipo di rivoluzione, di stadi all’avanguardia che rilancino il calcio italiano. La Juve è stata promotore, le medio/piccole squadre come Udinese o Cagliari, hanno iniziato a fare il loro dovere. Toccherà poi a Lazio e Roma, ma la questione più importante sta a Milano, dove può nascere un progetto magnifico.

Il Meazza è vecchio, il calcio in Italia è vecchio, c’è bisogno di entrare nel futuro già da oggi. Quel futuro, con lo stadio di proprietà, è il primo passo che vogliono compiere Milan e Inter, ed è un passo enorme. Regalerebbero uno stadio all’Italia del calcio, un arena da ammirare ovunque, dall’estero soprattutto.

Siamo a favore di tutto ciò, ma abbiamo un “contro” da riferire

Quello che non apprezziamo di tutto ciò, è l’avere, ancora, un solo stadio per due grandi squadre del nostro calcio.

In giro per l’Europa, da Madrid, a Manchester, per non parlare di Londra, queste cose non esistono più. Lo ha capito tempo fa la Juventus, e quello che riteniamo sbagliato in Inter e Milan e proprio questo.

Capiamo che la spesa per uno stadio di proprietà è enorme, e che unendo le forze tutto diventa più facile. Ma una grande squadra come quelle di Milano, avrebbero dovuto provare a fare di più.

Qui subentra l’ipotesi di poter salvare San Siro, almeno da parte di una delle due società. Salvando il Meazza, permetterebbe l’avere i due stadi, due arene private per due grandissime società. Purtroppo questo è fantacalcio, forse un po’ troppo gioco manageriale, però tutto ciò qualche dubbio ce lo fa rimanere.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *