USA da incubo ai mondiali: E’ la disfatta degli Dei

La disfatta della nostra nazionale ai Mondiali FIBA di basket in Cina, non è stata l’unica della rassegna. Ai nostri, in poco tempo, si sono aggiunti gli ellenici, guidati dalla stella del panorama NBA, Giannis Antetokoumpo, che da solo non è riuscito a trascinare i suoi fino in fondo. Ma alla fine, è arrivata la disfatta più telefonata di questo mondiale, quello del Team USA, che saluta clamorosamente la competizione iridata ai quarti di finale.

Per la squadra di Popovich alla fine non è un shock, perché i segnali arrivati erano tanti, e dove tuona, prima o poi, la pioggia arriva sempre.

Per gli USA fallita l’occasione del tris e niente medaglia dopo 17 anni

Disfatta si, ma telefonata. E’ impossibile pensare che il mondo americano, quello della NBA, sia inferiore alle nazionali che ci sono in questo momento al top. Sicuramente ci sono tanti talenti sparsi nel mondo. Singoli, fenomeni, che possono fare la differenza, ma che di fronte al Dream Team statunitense dovrebbe soccombere. Questo ci insegna la storia. Ma il Dream Team, quello dei vari Jordan, Magic Johnson, Larry Bird o Malone, è solo un ricordo passato.

Quello che possiamo lamentarci, e arrabbiarci, con il mondo del basket americano, è di non averci regalato lo spettacolo che speravamo, con i nomi più forti della Terra.

Le troppe defezioni, durante le selezioni mondiali, sono state ricompensate con un Team USA forte, ma non imbattibile. Ne era stata una prova la partita persa in amichevole con l’Australia. Ne è stata la conferma le prestazioni altalenanti di questo inizio mondiale, con Turchia, ma anche con Giappone.

Poi alla fine è arrivata la Francia. La nazionale transalpina, guidata dal centro dei Jazz, Rudy Gobert, regala una sconfitta storica agli americani. Dopo 17 anni, la nazionale a stelle e strisce, non salirà sul podio, ma non solo. Arrivata una sconfitta che non avveniva dal 2006, contro la Grecia, annata però che regalerà comunque il podio.

Insomma un cammino tutto da rifare. Mancata la possibilità di fare il tris di ori, che non è ancora riuscito nessuno nella storia del basket mondiale.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *