Balotelli si è preso il Brescia, ora tocca alla nazionale?

Il Bad Boy è tornato a casa. Mario Balotelli è ufficialmente un nuovo giocatore del Brescia. Una notizia che ha smosso diverse testate, e soprattutto, ha smosso il mercato delle piccole/medio squadre di Serie A.

Il Brescia è riuscito nel colpaccio Balotelli. Un pensiero che è diventato realtà quando, il Flamengo, club brasiliano molto vicino a Super Mario, si è tirato indietro, lasciando via libera per un clamoroso ritorno in Italia dell’ex attaccante dell’Inter, tra le altre.

Dalle stelle alle stalle, oppure sarà rinascita per Balotelli?

Le considerazioni, le domande da porsi, c’è tanto da discutere. Mario Balotelli è tornato in Italia, ma non in un top club. Gli anni di Inter, Milan, Manchester City, Liverpool, sembrano secoli passati. Le sue occasioni se le è giocate tutte, perdendole malamente.

Il talento c’è, ed è enorme, su questo nessuno ha mai discusso, ma il problema è sempre stato uno solo, quella maledetta testa.

E’ ripartito da zero in Francia, prima con il Nizza e poi a Marsiglia. Tutto sommato nessuno può dire che non abbia lasciato il segno, visto che di gol, il suo mestiere, e prestazioni, ne ha sapute fare più che bene. Ma un conto giocare in Francia, lontano da tutto, un conto giocare in Italia e rimettersi in gioco.

Esatto, ora deve ripartire da zero, dal Brescia, una nuova realtà nella Serie A moderna che mancava da tanto tempo. Un occasione da sfruttare, perché li Mario Balotelli sarà la stella assoluta, e meglio non poteva scegliere per tentare la scalata ai colori azzurri per i prossimi Europei.

Perché dopo essersi preso il bianco azzurro della squadra lombarda, ora c’è l’obiettivo riprendersi l’azzurro della nazionale, quello che non gli appartiene da diverso tempo, e dove la concorrenza sarà agguerrita.

Quello che si chiedono in molti è se questo nuovo Super Mario sarà realmente cambiato, sarà capace di splendere per il suo talento, ed ora più che mai è giunto il momento di dare una risposta a tutto ciò.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *