Italvolley femminile: Tokyo 2020 è realtà

L’Italvolley femminile si prende ufficialmente il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Nel torneo pre-olimpico di Catania, le azzurre battono nettamente l’Olanda per 3-0 e si prendono il diritto di partecipare per la sesta volta consecutiva alla rassegna olimpica.

Italvolley femminile, l’Olimpiade è il minimo sindacale

Un torneo che si è rivelato, alla fine, piuttosto facile per le azzurre del commissario tecnico Mazzanti. Eppure le paure erano tante. Le nette vittorie contro Kenya e Belgio, hanno fatto da subito ben sperare. Lo spauracchio principale però, era sin dall’inizio quella temuta Olanda. Non la squadra più forte in Europa, ma una bestia nera per le azzurre guidate da capitan Chirichella, che hanno sempre mal digerito.

Egonu e compagne però, ieri sera sono scesa in campo con una sola ideain testa: vincere!

Così è stato. Gioco dominante per le nostre azzurre, guidate appunto dalla potenza di un immensa Paola Egonu, e dall’estro e la fantasia dell’alzatrice Malinov. Con Di Gennaro che in difesa ha preso di tutto, come al suo solito, ecco servito sul piatto d’argento una semplice, ma sudata, qualificazione Olimpica. Una partita, per l’appunto, dominata in tutti i 3 set vinti, con qualche patema d’animo negli ultimi minuti del set conclusivo, dove la “paura” di vincere era sempre più vicina.

Una qualificazione che però, a nostra veduta, deve essere solo un punto di partenza per l’Italvolley femminile. Una squadra capace di giocarsi un mondiale l’anno scorso, perso solo contro la fortissima Serbia, non si poteva permettere un esclusione da Tokyo 2020.

Vista la fase di crescita che questa nazionale ci sta regalando negli ultimi anni, una non qualificazione sarebbe stata vista molto bene. Queste ragazze però sono forti, ci hanno appassionato e non poco nell’ultimo anno. Hanno portato freschezza e spensieratezza nella pallavolo, facendo avvicinare tanto pubblico in più.

Please follow and like us:
error

Un pensiero riguardo “Italvolley femminile: Tokyo 2020 è realtà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *