Buffon e la Juve, l’amore che ancora esiste nel calcio

Per tanti è la solita minestra riscaldata, per alcuni, anche se pochi, è uno delle poche favole del calcio moderno. In un mondo dove i soldi sono diventati prima scelta su tutto, Gianluigi Buffon e la Juve, ci regalano qualcosa di davvero romantico, che, comunque vada, resterà con il tempo.

Un amore, tra Buffon e la Juve, che non ha mai smesso di battere

Poco meno di un anno fa, parlavamo del grande addio della bandiera, nonché capitano della vecchia Signora, con il suo conseguente passaggio al PSG. Ora Gigi Buffon e la Juve si sono ritrovati. Non sono passati ufficialmente 365 giorni, che il portierone campione del mondo del 2006, non ha resistito al richiamo di casa, alle urla della Signora che ha voluto a tutti i costi riabbracciarlo per un ultima volta.

È un nuovo inizio. Per certi aspetti diverso da ciò che è stato, ma ricco delle stesse emozioni e della stessa gioia.

Torno a Torino perché so di poter essere utile. 
Torno perché l’invito di una Signora non si può rifiutare.
perché questa è casa mia!

Questo è parte del messaggio social del nuovo numero 77 della Juventus. Avete capito bene, settantasette. Perché il suo ritorno, anche se è da subito un bagno di folla e una grande festa, è solo per mettersi a disposizione e aiutare. Gigi è stato chiaro fin da subito, il numero 1 e titolare è Szczesny, il capitano è Chiellini.

Cose in chiaro fin da subito per un uomo che si è dimostrato più volte signore, che torna per dare una mano, allo spogliatoio, e alla squadra. Torna per mettersi a disposizione, perché la voglia di campo, almeno per un altro anno è troppo grande da trascurare.

Lo attenderà un sicuro, quasi certo, da dirigente della società bianconera, ma nel frattempo si gode questa nuova avventura, perché come ha detto lui stesso “è uno dei giorni più belli della mia vita” e tutto ciò perché l’amore nel calcio esiste ancora.

 

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *