Fabbiano e Gauff, il primo lunedì magico di Wimbledon

Sotto il segno delle sorprese. Il primo lunedì di Wimbledon ci regala già grande spettacolo, con qualche novità, e diverse conferme. Se Nova Djokovic non sbaglia al debutto, il tedesco Zverev viene nuovamente respinto da un Grande Slam. Poi però arriva la sorpresa, quella più dolce per i nostri colori: Thomas Fabbiano elimina in 5 set il greco, numero 7 del tabellone, Tsitsipas.

Sul campo femminile invece, da registrare la pessima uscita della nostra Giorgi, ma anche della numero 2 al mondo Osaka, che dopo gli Open americani e l’Australia, si sembra un po’ spenta. Ma per finire arriva un altra favola, quella della giovanissima Cor Gauff che, all’esordio assoluto in uno Slam, batte niente meno che Venus Williams, regalandosi un inizio da sogno per una 15enne che di sogni ne vivrà davvero tanti.

Fabbiano, l’uomo dell’impresa del giorno. Sarà secondo turno

Fuori Sonego, Arnaboldi e Lorenzi. Avanti un ritrovato Andreas Seppi, e soprattutto, la squadra italiana si compatta con Thomas Fabbiano, autore dell’impresa di giornata. Con 6-4 3-6 6-4 6-7 6-3, in 3 ore e 22 minuti di gioco, il trentenne azzurro si prende la sua prima storica vittoria su un Top 10.

Numero 89 ATP, ora per Fabbiano sarà atteso da un piccolo balzo in classifica del ranking e soprattutto, dal secondo turno di un esaltante Wimbledon per lui, con il croato Karlovic come avversario.

La 15enne che sta facendo il giro del mondo: tutti pazzi per Cor Gauff

24 anni più anziana. Tanta esperienza ma poca determinazione per Venus Williams nei confronti della 15enne, sempre americana, Cor Gauff.

E’ nettamente lei la star di questo inizio di Wimbledon. Una ragazzina terribile, che sta attraversando il suo primo momento magico in carriera, e che promette spettacolo nell’avvenire. Ha vinto tutto quello che c’era da vincere a livello giovanile. Con la vittoria di ieri, sulla più grande delle Williams, è diventata la più giovane tennista capace di vincere un match ad uno Slam.

Una precocità disarmante, che lascia il segno alla grande e fa sperare per un futuro più che roseo. Se la ragazzina americana on si perderà, lungo il percorso, vorrà dire che siamo all’inizio del cammino della nuova stella mondiale del tennis femminile.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *