Olimpiadi invernali 2026, orgoglio italiano per Milano-Cortina

Al di la di ogni aspetto politico ed economico, che comunque va valutato perché è importante anche questo, le Olimpiadi Invernali 2026 a Milano e Cortina sono una bellissima vittoria per l’Italia dello sport.

Dopo venti anni esatti, un Olimpiade torna ad essere tricolore. Ci mancava dal 2006, quando Torino ci regalò un inverno magico. Finalmente l’Italia può rivivere queste emozioni. Gioie e sensazioni che si provano poche volte nella vita. Chi vive di sport sa che questa è una grande vittoria, ed è un orgoglio sbandierarlo in giro. Mancano sette anni al grande evento, ma fidatevi che da oggi inizia il conto alla rovescia, perché questo sarà il primo passo per la rinascita del nostro movimento sportivo e non solo.

Le Olimpiadi Invernali 2026 sono un orgoglio da vivere intensamente

Politicamente si è mossa tanto l’Italia, con il CONI e tutti gli organi che hanno permesso questa realizzazione di un vero e proprio sogno. C’è da ringraziare tutte le persone che hanno lavorato per permetterci di tornare a vivere queste sensazioni che poche volte si provano. Dal presidente Malagò in giù, tutti con la propria importanza.

Siamo sicuri che le Olimpiadi Invernali 2026 regaleranno un ottimo ingresso economico, perché accrescerà il turismo, e ci guadagnerà notevolmente il nostro Paese.

Ma tralasciando tutti questi aspetti, ci sono gli sportivi che ringraziano. Gli atleti che sorridono e si caricano ancora di più gioia e consapevolezza, quella di poter difendere la nostra bandiera nella manifestazione più importante al mondo, in casa nostra.

Stiamo vivendo momenti traballanti nello nostro sport, in tutte le discipline, Ma l’Italia non ha mai mollato, tenendo duro su ogni movimento, e questo da oggi, dovrà essere un punto fermo per ripartire. Tutto ciò va preso e affrontato, perché il futuro c’è, c’è sempre stato.

Nell’inverno del 2026, a Milano e Cortina, avremo la possibilità di dimostrare al mondo intero che non siamo dietro a nessuno.

E’ il momento di festeggiare e cominciare ad organizzarsi, perché le nostre Olimpiadi ci aspettano, e le dovremo vivere da protagonisti.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *