Draft 2019, la scheda delle prime 3 scelte assolute

Nella notte tra giovedì e venerdì, ad una settimana esatta dall’epilogo storico delle Finals NBA 2018/19, è andato in scena il Draft 2019. Prime tre scelte abbastanza scontate, soprattutto quella del numero 1 assoluto, Williamson.

Andiamo a vedere però nel dettaglio chi sono i 3 ragazzi scelti nella notte di spettacolo ed intrattenimento che ha regalato la pallacanestro americana.

Zion Williamson, il numero 1 dei Draft 2019 che si sapeva da mesi

Da tempo si sapeva che il numero 1 assoluto sarebbe stato sulle sue spalle. Vuoi o non vuoi, Zion Williamson, è quell’atleta capace di cambiare da solo le prospettive future di una franchigia. Fortunati, quindi, i New Orleans Pelicans, che benedicono la sorte che gli ha regalato questa stella.

Classe 2000, nuovo millennio, per il talento di Duke, che da quando si è reso eleggibile per il Draft 2019, si sapeva che sarebbe stata la prima scelta assoluta.

Un giovane di gran cuore, che ricorda un po’ LeBron, e non solo per come si è vestito nella notte dei Draft, ma soprattutto per il talento che sprigiona. Uno dei miglior giovani di sempre, che difficilmente è riuscito a controllare l’emozione, soprattutto quando ha ringraziato la madre, che ha dovuto faticare per farlo arrivare a questi livelli.

Ora però, i Pelicans, hanno la possibilità di costruire un grande roster intorno a Zion, grazie anche alla trade che ha portato Davis ai Lakers.

Jamel Morant, il talento del destino per i Memphis Grizzlies

“La prima cosa è credere in se stessi, e io l’ho fatto”

Una frase fatta forse, ma degna di essere ascoltata da un ragazzo di soli 20 anni che promette spettacolo con i suoi Memphis Grizzlies. Jamel, o più semplicemente Ja Morant, classe 1999, direttamente dalla Murray State, una piccola università del Kentucky, è la seconda scelta assoluta del Draft 2019, nonché un altra delle promesse migliori del basket made in USA.

Giocatore veloce, atletico, un playmaker con i fiocchi per i Grizzlies, il prototipo del giocatore simbolo del momento. Viene dal nulla, perché i grandi collage lo hanno scartato, ma il campo parla e le prestazioni ne fanno da tesoro. Morant sarà un grande protagonista, e Memphis può dormire sogni tranquilli.

R.J. Barrett il più completo di tutti si accasa a New York

Figlio dell’ex cestista Rowan Barrett, canadese classe 2000, senza ombra di dubbio R.J. Barrett è il giocatore più completo. Non solo delle prime tre scelte, ma di tutto il Draft 2019. L’unica stagione al college, a Duke, è stato superato da Williamson, nonostante doveva essere lui la stella del college.

Questo non è bastato a fermare l’ascesa di R.J. The maple mamba, così è soprannominato il canadese, ha sempre desiderato di esssere scelto dai New York Knicks, senza mai nasconderlo.

La franchigia della Grande Mela così può ripartire di nuovo, provando nuovamente con un nuovo ciclo, con R.J. pronto a prendersi la scena.

Please follow and like us:
error

Un pensiero riguardo “Draft 2019, la scheda delle prime 3 scelte assolute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *