Siakam da favola, ai Raptors Gara 1

Siamo solo all’inizio, c’è ancora tanto da vivere e giocare. I pronostici parlano chiaro, da prima di questa notte, e probabilmente anche dopo. Intanto però Gara 1 delle Finals di NBA è andata, e la sorpresa è servita sul piatto. I Toronto Raptors, all’esordio nelle Finals, si prendono di forza e di controllo, un netto successo di 118 a 109, contro i più accreditati Warriors. Partita mostruosa, da favola in alcuni momenti, per il camerunese Pascal Siakam.

Il cestista dei raptors è stato assoluto protagonista, con una prestazione incredibile, condita dai 32 punti, con 14 su 1 dal campo, 8 rimbalzi e 5 assist.

Gli Dei della pallacanestro hanno lasciato il segno, regalando una prima notte di Finals da sogno ai Raptors e a Siakam.

Nella notte di Siakam, Leonard in controllo su Curry come i Raptors sui Warriors

Una favola che durerà almeno fino a Gara 2, ma intanto è giusto godersi il momento. Un periodo cercato da tutta Toronto, dai suoi tifosi, che ieri hanno riempito la Scotiabank Arena e non solo. In migliaia anche i meno fortunati senza biglietto per il match, che ha assistito da fuori la grande sfida. Una città che sogna e può continuarlo a fare dopo questo primo incontro.

C’è molto da giocare, c’è tutta una serie, molto difficile da affrontare. Davanti ci sono pur sempre i Golden State Warriors, campioni in carica e alla loro quinta finale consecutiva.

Ma i Golden State visti questa notte sono stati ingabbiati dal modo di giocare di coach Nurse. Non basta il solito grande Curry (34 punti, miglior marcatore), che ha il peso però di dover sopperire all’assenza di Durant. Non il miglior Thompson e nemmeno Green, incappato una tripla doppia (10,10,10) ma senza incidere come sa fare.

Grandi campioni resi piccolo per una notte da una squadra intera, quella dei Raptors capace di incidere con tutti. Nella serata non perfetta di Lowry, e con un Leonard non magico come al solito, ma capace di essere letale quando serve, ci ha pensato proprio Siakam e gli altri. Un ritrovato Danny Green, finalmente decisivo, con un grande match per Marc Gasol. L’uomo in più, che nelle rotazioni è sempre più determinate, rimane Fred VanVleet con i suoi 15 punti.

La serie è ancora lunga, ma l’inizio è magico, è quello che tutti in Canada sognavano, e il bello viene proprio qui.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *