25 anni fa ci lasciava l’indimenticabile Ayrton Senna

Un quarto di secolo, così tanto è passato. Oggi, mercoledì primo maggio 2019 è la giornata del ricordo per gli appassionati di motori di tutto il mondo, ma soprattutto per gli amanti dello sport in generale. 25 anni fa ci lasciava un mito, che ha cambiato il modo di vivere la Formula 1, il modo di vivere uno sport a motori. Un quarto di secolo fa ci lasciava l’indimenticabile Ayrton Senna.

25 anni fa, ma come se fosse ieri, Ayrton è indimenticabile

“Noi purtroppo siamo troppo piccoli per capire le Sue ragioni e i Suoi motivi, però tutto quello che succede in questo mondo di buono o di non buono è sotto il Suo controllo, sotto la Sua approvazione. L’importante è credere, avere la Fede e avere la Pace, e io questo ce l’ho.”

Aveva fede, tanta fede Ayrton. E’ anche per questo che veniva amato, perché non trasgrediva, era il pilota di tutti. Brasiliano di nascita, cittadino del mondo intero. Un mondo che lo ha adottato in ogni angolo in cui è stato, ogni pista in cui ha corso. Anche e soprattutto in Italia, dove purtroppo se ne è andato. Imola, quella pista che non lo dimentica mai, e dove ogni anno si celebra il ricordo del più grande.

Lo scorso 21 marzo avrebbe compiuto 59 anni, e da li sono iniziati i ricordi per un giorno importante per il mondo dei motorsport.

Eppure sembra ieri, anche se era 25 anni fa, sembra passato talmente poco perché il tempo vola, e si porta via tutto. Il ricordo però, di chi ha lasciato il segno, resta sempre.

Il mondo della Formula 1 si fermerà per una giornata, perché oggi oltre alla festa del lavoro, c’è solo da ricordare e onorare chi ha lasciato il segno per sempre.

Caro Ayrton, non tutti hanno avuto potuto godere di quell’immenso che eri, ma tutti ti osannano, anche chi ti ha visto a correre solo in videocassetta o sui video in rete. Questo è il segno che chi è grande rimane per sempre. E anche se 25 anni fa ci hai lasciati, non passerà un attimo in cui non vivrai per sempre con noi.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *