Doppietta Mercedes anche a Baku. Mondiale già segnato?

Sicuramente non è finita qui. Impossibile dare per concluso un mondiale appena iniziato. A Baku, nel Gp dell’Azerbaigian,  è arriva l’ennesima doppietta Mercedes di questo inizio stagione.

La quarta doppietta consecutiva, un inizio di stagione davvero stellare per la scuderia tedesca.

Non solo fortuna, ma anche concretezza nelle prestazioni, in questa ennesima doppietta Mercedes

Qualcuno tira in ballo la fortuna, e ci sta anche. Ma la fortuna la si guadagna, stando sempre al posto giusto nel momento giusto. Lo abbiamo imparato a vedere da Hamilton, nel corso delle ultime stagioni, ma soprattutto, l’osserviamo dall’organizzazione Mercedes.

Una scuderia che sa come si vince, e continua a dimostrare la sua superiorità sotto tutti i punti di vista. E quindi non è solo la buona sorte, mettiamoci anche una macchina fantastica, che da anni non smette più dominare. Degno di lavoro e fatica, quella che gli uomini delle Frecce d’Argento non smettono mai di mettere in mostra.

Poi ancora la testa, quella che conta parecchio in questo sport moderno. Nei momenti di difficoltà, Toto Wolff e i suoi uomini, ne sono sempre usciti, non solo a testa alta, ma dominando proprio la scena. Segno di superiorità, di chi sa di essere messo in dubbio sempre, ma risponde senza paura, ogni volta, presente.

Il mondiale non è finito, ma Hamilton e Bottas così, sono imbattibili.

Per battere questa Mercedes, la Ferrari dovrà fare degli sforzi enormi. Ad inizio stagione, nei test soprattutto, il cavallino rampante sembrava un passo avanti alla squadra tedesca, ma l’affidabilità, e qualcos’altro ha tirato indietro tutta la potenza Ferrari.

Per battere questa Mercedes, serve innanzitutto di ritrovare il miglior Vettel possibile, perché quello visto fino ad ora, è un lontano parente di quello ammirato in Red Bull e nelle prime stagioni in rosso. Non si può chiedere tanto di più a Leclerc, che sta già svolgendo un grande lavoro, considerando la giovane età, e le aspettative alte che girano intorno a lui.

Poi però devono fare i conti con due uomini che al momento, oltre a guidare un “astronave”, vivono un grande momento. Hamilton è sempre lui, sempre sul pezzo, il più forte del momento e quello da battere pure in questa stagione. Ma questo Bottas stupisce, la sua vittoria a Baku, nella quarta doppietta Mercedes di fila, lo rilancia di nuovo primo in classifica, e state tranquilli, che se non ci penserà la Ferrari, Valtteri sarà pronto per fare l’alter ego a Lewis.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *