Highlights 32esima giornata della Serie A

La 32esima giornata, turno decisivo per lo scudetto, per la Champions e per la zona retrocessione. Tutto nel mezzo delle gare europee dov’è sono impegnate Juve e Napoli.

Le partite del sabato della 32esima giornata

La Juve rimanda la festa scudetto

La Juventus versione 3.0, tra “riserve” e giovanissimi, cade in casa della Spal, nonostante il vantaggio del primo tempo con il solito Moise Kean. Occasione persa per vincere lo scudetto, ma d’altronde martedì c’è l’Ajax, e la Champions ora è priorità.

Vittoria storica per i Ferraresi, che prendono tre punti importanti verso la salvezza.

La Roma non molla la via per la Champions

L’Udinese gioca una buona gara, con un buon primo tempo, ma nella ripresa la decide Dzeko per la Roma. Dopo De Rossi, altro gladiatore per la Roma, che non molla l’inseguimento per la zona Champions.

Bianconeri al primo ko al ritorno di Tudor, ora dovranno rimboccarsi le maniche per trovare la salvezza.

Il Milan di rigore tiene il quarto posto

Basta un rigore di Kessie al Milan, per battere una buona Lazio. Tre punti davvero fondamentali per i rossoneri, che potrebbero ridimensionare le speranze biancocelesti, e danno una forte risposta alla Roma.

La squadra di Simone Inzaghi si dimostra ancora un passo indietro rispetto alle altre big, condizionando e non poco con questa sconfitta, la corsa verso una posizione per la prossima Champions.

Le partite della domenica della 32esima giornata

Torino e Cagliari regalano emozioni ma finisce in parità

Tra espulsioni (3) e VAR, Cagliari Torino regalano una partita piena di emozioni. Un pareggio però che al Toro va molto stretto e perde due punti importanti per la zona europea.

I sardi, passo dopo passo, stanno arrivando alla quota salvezza, che comunque non sembra messa in discussione in questo campionato.

Doppio pareggio per 0-0 nelle partite delle 15

Finisce 0-0 il derby emiliano tra Parma Sassuolo. Poco da dire, semplicemente un pareggio che fa bene, e soprattutto, va bene ad entrambe.

La salvezza è vicina, sia per i giallorossi che per i crociati.

Altro 0-0 di giornata, quello maturato tra Fiorentina Bologna. La squadra di Mihajlovic ottiene un punto comunque importante per la lotta salvezza.

I viola, con il nuovo tecnico Montella, riparte da un pareggio casalingo che serve a poco, e al momento non risveglia l’animo della squadra.

Derby di Genova alla Samp

Un derby intenso, bello come sempre. Quagliarella trascina la sua Sampdoria verso tre punti d’oro, che servono per tenere il passo europeo delle big.

Stracittadina che regala amarezza e tanta paura ai cugini sconfitti del Genoa, che non possono dormire sogni tranquilli con quella posizione in classifica.

Il Napoli rimanda definitivamente la festa scudetto Juve, e manda il Chievo in B

Primo verdetto della Serie A non è lo scudetto della Juve, ma la retrocessione del Chievo. Già da tempo per i clivensi c’era più poco da fare, ma la 32esima giornata sancisce il loro ritorno in B.

Verdetto dato dalla vittoria del Napoli, che vince giocando e per una volta senza pensare al ritorno di Europa League, molto duro contro un Arsenal in vantaggio dopo l’andata.

L’Inter fa un passo convinto verso la Champions

Vittoria netta, senza molte sofferenze, e soprattutto, di squadra. L’Inter prende i tre punti a Frosinone, e fa un passo decisivo verso la prossima Champions League.

Per i ciociari una partita difficile, dove fare risultato era quasi impossibile ma la squadra, almeno della ripresa, ci ha provato. La rincorsa salvezza non è ancora conclusa, le chance diminuiscono, ma la speranza è l’ultima a morire

L’Empoli fa un mezzo miracolo

Nel Monday Night della 32esima giornata, l’Empoli realizza un altro mezzo miracolo. Bloccata sullo 0-0 l’Atalanta, dopo una partita dominata, in tutti i sensi, dai nerazzurri.

Punto che mantiene invariate le distanze con il Bologna per i toscani, mentre l’Atalanta per il contatto con il Milan per la zona Champions, dimostrando poca continuità in questo momento.

 

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *