Un fine settimana all’insegna dei motori

Un weekend nell’insegna del motori. C’è tutto da vedere in questo fine settimana di metà aprile. Lo spettacolo della Formula E nella splendida cornice dell’EUR di Roma, fino alla Superbike, di scena nella cattedrale del motociclismo, ad Assen.

Infine le due regine dei motori, sempre nulla togliere agli altri. Formula 1 MotoGP, in Cina e America rispettivamente. Tanto spettacolo dal mondo dei motori, tutte messe in situazioni molto diverse.

L’incertezza della Formula E e il dominio nella Superbike

Lo spettacolo che sta per avvenire in questa giornata in quel di Roma, è sempre un emozione per gli appassionati di tutto il mondo. Ci sono tutti i presupposti  per vivere una bella giornata, in uno sport molto incerto, dove tutte le monoposto possono competere. Per chi non lo segue può risultare incerto, ma lo spettacolo rimane comunque assicurato.

Ad Assen è pronta ad andare in scena invece un altra giornata di dominio Ducati. Bautista e la sua Ducati sembrano imprendibili in questo inizio di stagione. Per i tifosi della scuderia di Borgo Panicale è un sogno e una gioia questo splendido inizio di stagione. Per chi segue questa categoria però, c’è dello scetticismo. Troppa differenza forse, e qualche mugolio che fa scuotere i boss della classe.

In Olanda le libere hanno detto che ci potrebbe essere più battaglia in pista, ma la complicità non è l’abbassamento di potenza della Ducati, ma il freddo e le condizioni avverse che ci sono in pista. La pioggia potrebbe compromettere anche lo svolgimento della gara, quindi è tutto da vedere e chiarire.

Motori già caldi in F1 e MotoGP

Se per la MotoGP bisognerà attendere questa sera, in quel di Austin, la F1 ha già dato i suoi verdetti nelle qualifiche della Cina.

Questa mattina le Mercedes hanno mantenuto il dominio di inizio stagione. Doppietta anche nelle qualifiche, con Bottas davanti a Hamilton, e le due Ferrari di nuovo ad inseguire. Per fortuna o bravura, la frecce d’argento sono sempre li davanti, e nonostante tutto, sembra un altro mondiale destinato ad andare in casa Mercedes, con il finlandese però, che intende dire la sua.

Per le rosse di Maranello la gara di domani è importante per dimostrare che la Ferrari c’è e può lottare, anche se al momento sembrano, di nuovo, un passo indietro rispetto ai rivali.

Un altro dominio è quello che ci aspetta probabilmente nel gran premio di Austin, con il padrone di casa Marc Marquez, pronto a dare l’ennesima batosta a tutti.

E’ la sua pista, vince sempre e solo lui, dimostrando una superiorità devastante. Vedremo da questa sera se qualcuno riuscirà a stargli dietro, con le Yamaha di Rossi e Vinales che si presentano agguerrite.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *