Eleonora Lo Bianco ufficializza il ritiro, diventerà mamma

E’ il momento degli addii nel mondo dello sport. Questo però era già avvenuto mesi fa. Eleonora Lo Bianco lascia ufficialmente il mondo della pallavolo. La palleggiatrice novarese è rimasta senza squadra a fine della scorsa stagione, e nonostante la voglia di non lasciare, le proposte non sono arrivate e il destino poi, ha voluto che la fine arrivasse.

Quel destino è la maternità in arrivo. Eleonora diventerà mamma, come ha annunciato durante la premiazione dell’Hall of Fame del volley italiano. Un ingresso prestigioso, che l’appaia tra i migliori pallavolisti di sempre della del volley azzurro.

Un addio quindi molto dolce, che la porterà a trovare la vittoria più bella di una vita intera.

Lo Bianco e l’amore per l’azzurro

Sicuramente è il colore azzurro che più identifica la carriera di Eleonora Lo Bianco.

Quel colore che l’ha resa unica, e con il quale lei, si è divertita in tutto il mondo. Gioia, emozioni, dolori, sconfitte e soprattutto vittorie, quelle che più fanno piacere ricordare.

Le presenze sono tante per una veterana come lei, 548 volte con quella splendida maglia. Ha vinto tutto nel corso della sua carriera, come per esempio quel Mondiale del 2002, che ha reso il volley femminile di un colore così forte, che era impossibile non notare. In tutto questo c’è anche un rimpianto abbastanza grande.

“Il rimpianto è quello di non aver vinto una medaglia alle Olimpiadi. E non posso dire di non averci provato: cinque partecipazioni ai Giochi non sono da tutti. Ma si vede che non era nel destino.”

E qui ritorna quel gioco del destino che accompagna ogni momento della nostra vita. Le Olimpiadi per qualsiasi atleta, è il realizzare di un sogno che ti porti dietro fin da bambino. Giocare, difendere i colori della tua nazione sotto quei cinque cerchi, è sicuramente un emozione irripetibile. Il non aver vinto una medaglia forse passa in secondo piano, ma un metallo in più, in una competizione del genere, ti lascia il segno per sempre.

In questo momento, stiamo vivendo il passaggio di testimone nella nazionale femminile italiana di volley. Un cambio generazionale che sta portando avanti grazie a grandi atlete come Paola Egonu. Ma in tutto ciò, non va dimenticato quello che hanno fatto campionesse come Eleonora, autrice di una carriera bellissima che è volta al termine.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *