Triathlon e Angelica Olmo, belle speranze azzurre

Se ne parla fin troppo poco in Italia, ma nel nostro Paese, sta esplodendo, con moderazione, il Triathlon.

Sempre più praticato a livello amatoriale, e sempre più seguito nelle prove, in giro per tutto il mondo.

Le sue diverse tipologie di gare, lo rende accessibile veramente a tutti, con il giusto allenamento. Chi viene dal ciclismo, dalla corsa o dal nuoto, ma non riesce a sfondare, si gioca tutto sulla resistenza, e la voglia di competere in qualcosa di ancora più grande.

Il Triathlon secondo Angelica Olmo, la prima vincitrice italiana femminile.

Il Triathlon, quella disciplina dove se non dai tutto ti respinge, dandoti in pasto agli eventi.

Ne sa qualcosa la nostra Angelica Olmo, che il Triathlon lo pratica da quando aveva 11 anni, e lo scorso fine settimana in Nuova Zelanda si è presa lo soddisfazione più grande della sua carriera fino a qui.

Fino ad ora, perché una ragazza così non si può porre limiti. Oltreoceano Angelica, vince la gara di sprint nella Coppa del Mondo di Triathlon. Un risultato, quello ottenuto nella gara di New Plymouth, che ha regalato la prima storica vittoria femminile all’Italia del Triathlon.

“Sono davvero contentissima. Una gara non partita benissimo. Avevo un numero altro che mi ha complicato la parte di nuoto. Poi però nella seconda frazione sono rientrata e ho controllato. Nell’ultima fase ho capito che ero quella che stava meglio di tutti, ed ho attaccato. Bella soddisfazione, potete immaginare quanto sia contenta in questo momento”

Queste le parole di Angelica, che ringrazia il tifo che gli viene oramai da tutto il mondo, e si prepara a stupire ancora.

Il sogno di Angelica si va ad aggiungere a quello del triatleta Fabian

Lo abbiamo detto all’inizio, il triathlon in Italia sta via via prendendo piede. Tutto questo grazie anche ai risultati che riportano da tutto il mondo i nostri atleti migliori. E’ di Angelica la vittoria più recente, ma nel reparto maschile siamo ben coperti con il nostro Alessandro Fabian.

Fabian triatleta plurimedagliato e uomo di punta per la nazionale italiana. Un ragazzo che dal triathlon ha preso e dato tutto, ed ora il suo sogno è quello di ambire a quella manifestazione che ti rende grande, l’Olimpiade.

Il più pericoloso da battere non è un avversario, ma resta sempre te stesso. Vincere contro la paura di non arrivare, e soprattutto, contro tutta quella forza che devi mettere in gare del genere.

Noi seguiamo con onore questo bellissimo sport, sperando di poter raccontare un giorno, delle nuove imprese che rimarranno impresse per sempre nella storia dello sport italiano.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *