Highlights 30esima giornata di Serie A

Turno infrasettimanale, quello appena passato con la 30esima giornata di Serie A. Un turno contrassegnato dal ritorno di cori razzisti sui campi da gioco. L’ennesima dimostrazione che in Italia si continua a non andare avanti e a non prendere provvedimenti.

Gli anticipi della 30esima giornata di A

Milan ancora a secco

Piatek si sblocca, il Milan no. Il polacco torna a segnare dopo due partite a secco, il Milan invece continua a non vincere. Ora ci sarà la difficile trasferta dell’Allianz Stadium, senza Donnarumma e Paquetà, usciti infortunati nel pareggio con l’Udinese.

I friulani, guidati dal ritorno di Tudor in panchina, ottengono il secondo risultato utile consecutivo, e puntano diritti alla salvezza.

La Juve vince con Kean, il calcio perde ancora

La Juventus non si ferma a Cagliari. Nonostante le tante assenze, i bianconeri controllano il match e vincono comodamente per 2-0, con un gol ancora del gioiellino Moise Kean.

Poco da fare per i sardi, che non hanno giocato una partita alla altezza delle loro qualità in casa.

Nota negativa della serata, l’ennesima dimostrazione di inciviltà del tifo italiano. I buu razzisti contro Kean e Matuidi, sono di nuovo un passo indietro di un calcio oramai portato a morire, se non si prendono provvedimenti.

Le partite della 30esima giornata di Serie A

L’Empoli sorprende il Napoli

Sicuramente la vittoria la cercava di più l‘Empoli che il Napoli. La squadra di Ancelotti è scesa in campo demotivata, sapendo che lo scudetto è causa persa, e l’obiettivo primario ora è l’Europa League.

il largo turnover dei partenopei, ha consentito alla squadra di Andreazzoli di approfittarne. Un altra grande prestazione, dopo quella fatta a Torino contro la Juve. Tre punti pesantissimi che fanno credere ancora alla salvezza, lottando punto su punto con il Bologna.

L’Inter riparte con Icardi

Mauro Icardi é tornato e l’Inter torna a vincere. Vittoria netta e partita dominata per i nerazzurri. L’argentino ritrova subito il gol e Gagliardini si conferma bestia nera per il Genoa.

Per i genovesi altra brutta prestazione, non degna di una squadra che gioca davanti al proprio pubblico.

La Roma non vince più, la Lazio perde una grande occasione

La Roma non c’è più, ma non è una novità. Per lo meno è stata in grado di rispondere alla Fiorentina.

Un pareggio, tutto sommato, che non serve a nessuno. La Roma perde il treno per la Champions, la Fiorentina quello per l’Europa.

Male anche l’altra romana. La Lazio perde in casa della Spal. Decide un rigore di Petagna all’ultimo respiro.

Partita molto intensa e combattuta, ma per i biancocelesti è una sconfitta pesante, non approfittando del pareggio del Milan.

Punto salvezza fondamentali per gli emiliani.

Torino per l’Europa, Frosinone per crederci ancora

Il “gallo” Belotti trascina il Torino con una doppietta contro la Sampdoria.

Vittoria che rilancia le quotazioni europee del Toro, mentre per i blucerchiati è un brutto arresto.

Vittoria incredibile, come del resto tutta la partita tra Frosinone e Parma.

La decide un rigore dopo un attesa infinita del VAR.

I ciociari credono ancora alla clamorosa rimonta, per i crociati sempre spenta la lampadina, ma devono stare attenti a non farsi risucchiare nelle zone calde.

I posticipi della 30esima giornata di Serie A

Sassuolo e Atalanta chiudono l’infrasettimanale

Il primo posticipo della 30esima giornata di A ha visto affrontarsi Sassuolo Chievo. Gli emiliani hanno dominato la scena, vincendo nettamente.

I veronesi sono oramai in balia delle onde, con più di un piede in Serie B.

Altra partita dominata in questa 30esima giornata è l’altro posticipo tra Atalanta Bologna. Nerazzurri addirittura avanti di 4 gol dopo i primi quindici minuti. Vittoria che porta la squadra di Gasperini ad un solo punto dalla zona Champions.

Brutta frenata d’arresto per il Bologna, che viene scavalcata nuovamente dall’Empoli nelle retrovie della classifica.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *