Auger-Aliassime, la nuova stella del tennis mondiale

Si è parlato tanto del nuovo che avanza. Nel calcio i primi 2000 stanno cominciando a prendersi la scena, come per esempio il nostro Moise Kean. Nel tennis invece andiamo alla scoperta del grande talento canadese Félix Auger-Aliassime.

Auger-Aliassime esploso nel Masters 1000 di Miami

Il primo 2000 ad arrivare fino ad una semifinale di un Masters 1000.

Si poteva scrivere la storia, ma di mezzo ci si è messo l’americano John Isner, campione in carica a Miami.

Auger-Aliassime lotta e ci prova, come ha fatto in tutto il torneo. Quando gioca sembra un veterano, nonostante i suoi appena 18 anni. Contro Isner però, non c’è stato niente da fare. L’americano ha sfruttato un paio di cali di tensione del canadese e si è preso un altra finale di Miami.

Onore comunque al classe 2000 di Montreal, che grazie a questa prestazione si prende il suo best ranking, diventando il numero 33 al mondo.

L’attenzione cresce sempre di più nei confronti del canadese

Un po’ di dispiacere di non vedere realizzare una favola come questa c’è.

Il pubblico, gli appassionati di tennis sono sempre più interessati all’esplosione del giovane Auger-Aliassime.

Un grande talento, che già dall’età di 15 anni ha fatto notare il suo nome nel mondo. In quell’anno è stato il più giovane di sempre a vincere una partita in un torneo Challenger, a Granby in Canada.

Ha qualità incredibili, che se vengono fuori a questa età, è un segnale immenso per l’avvenire.

Se lo stesso Roger Federer ha ammesso che in lui rivede Nadal, vuol dire che di tanto non ci stiamo sbagliando.

L’aggressività, il suo essere solido in campo, e la confidenza con la terra rossa, ricorda molto il maiorchino.

Ha vinto a Rio de Janeiro, a febbraio, il suo primo torneo ATP, sempre su terra rossa. Ora lo attendiamo in altri palcoscenici, sempre più importanti, dove Felix ci regalerà l’esplosione definitiva della su carriera.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *