Kubica attaccato da Villeneuve: la pista darà le risposte

A favore o contro, in questo antipasto del GP del Bahrein che si correrà questa domenica, persiste il forte tema su Robert Kubica.

Il pilota polacco è tornato alla guida di una monoposto di Formula 1 dopo il terribile incidente del 2011 in un rally.

Per molti è gioia pura, un talento che non ha avuto fortuna, ed ha perso anni importanti della propria carriera. Rivederlo girare con macchine del genere, è un sogno per molti appassionati.

Allo stesso tempo però, è segnale di critica per altri, appassionati e ex piloti.

Villeneuve contro Kubica

Le dichiarazioni forti sono arrivate direttamente dal campione del mondo 1997, Jacques Villeneuve. Il canadese non è per niente d’accordo sul ritorno di Kubica in Formula 1.

“Un male per l’intera F1 il fatto che un pilota con delle limitazioni fisiche come il polacco, riesce a guidare una Formula 1.”

Purtroppo le parole di Villeneuve non sono da crocifiggere completamente. Sebbene ci siano diversi partiti da cui prendere parola, come il pilota di Formula E, Lucas Di Grassi, schierato a favore del polacco, le dichiarazioni di Jacques sono accuse non del tutto infondate.

E’ vero che la storia di Robert è bellissima, ha vinto una dura battaglia contro se stesso. E’ riuscito nella sua lunga rincorsa di tornare in Formula 1, regalandosi un nuovo esordio. Un esempio da seguire, ma anche da prendere con le molle.

Villeneuve per pronunciare certe parole, saprà sicuramente di cosa sta parlando. E’ normale che quello che ha subito Robert nel 2011, non è una cicatrice facile da rimarginare. Probabilmente le doti fisiche del polacco non sono, e non saranno mai, come quelle di un tempo. Le risposte le deve dare la pista, per il momento però, qualche dubbio resta a tutti noi.

La Williams non aiuta Kubica

La pista da i suoi verdetti, e questo potrebbe essere la risposta più importante che Kubica può dare al canadese e a tutto il mondo del motorsport.

A suo malgrado però, guida una Williams che non è nemmeno lontana parente di quella scuderia leggendaria di qualche decennio fa.

Una monoposto che è l’ultima di questa Formula 1, e le carte in tavola non perdonano la squadra.

Il Gran Premio d’Australia poi, ha regalato una brutta partenza a Robert. Un errore al via, non da pilota d’esperienza quale dovrebbe essere il polacco. Insomma diverse annotazioni che fanno mal riflettere al momento.

E’ vero che siamo solo ad inizio stagione, e sicuramente il Bahrein darà nuove risposte, positive o negative.

Di certo c’è, che nonostante tutto il bene del mondo si voglia a Kubica, il polacco è chiamato a smentire queste pesanti accuse nel suo confronto.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *