Highlights 28esima giornata di Serie A

Torna il campionato prima della sosta. Arriva la 28esima giornata di Serie A.

Dopo lo spettacolo della Champions con la Juve protagonista, e l’Europa League bella a metà per Inter e Napoli, sotto con il campionato.

L’anticipo al Cagliari, Fiorentina addio sogni europei

Nell’anticipo della 28esima giornata, il Cagliari batte la Fiorentina alla Sardegna Arena.

Gol tutti nella ripresa, dove il doppio vantaggio dei rossoblu, viene accorciato dal destro a giro di Chiesa, comunque inutile.

Per la squadra di Maran tre punti pesantissimi in chiave salvezza, per la Viola sfumano definitivamente i sogni europei.

Le partite del sabato della 28esima giornata di A

Spettacolo al Mapei Stadium

Tanti gol e tanto divertimento tra Sassuolo e Sampdoria nell’anticipo delle 15 del sabato.

La squadra di caso è apparsa spenta, senza grande voglia. La Samp ne approfittato mettendo con da subito la partita nella sua parte.

Per i blucerchiati ossigeno per credere ancora alla zona Europa.

La Roma si fa male con le proprie mani

Le scorie della Champions si fanno ancora sentire, e forse Di Francesco non era il problema. La Roma si fa parecchio male, perdendo una partita fondamentale a Ferrara, contro un ottima Spal.

Per gli emiliani punto pesanti per allungare sulla zona calda, ma per i giallorossi la Champions rischia di scappare via.

Torino e Bologna danno spettacolo

Una grande partita, tanti ex, ma alla fine la vince il Bologna. Il Torino perde punti importanti in casa. Punti che per la zona in cui si trovano potevano essere fondamentali.

Di vitale importanza questa vittoria per la squadra di Mihajlovic che crede come non mai alla salvezza.

Le partite della domenica della 28esima giornata di A

Primo ko per la Juve in campionato

E alla fine è arrivata. La prima sconfitta in campionato della Juventus è arrivata a Genova, contro la propria bestia nera del Genoa. Per ora unica squadra a non concedere la vittoria tra andata e ritorno alla squadra di Allegri.

Brutta prestazione per i bianconeri, che probabilmente pagano lo sforzo contro l’Atletico e incappano in una giornata no. Il titolo è ancora tra le loro mani.

sturaro genoa juve 28esima giornata

Per i rossoblu vittoria storica e di fondamentale importanza. La salvezza non è ancora scritta, ma questo è un gande passo in avanti.

Le partite delle 15 della 28esima giornata

La Lazio dilaga e demolisce uno spento Parma.

La squadra di Simone Inzaghi si tiene strette le chance per prendersi l’Europa che conta, con una partita da recuperare e grazie alla sconfitta della Roma.

Male gli emiliani che stanno vivendo un pessimo girone di ritorno. La classifica sorride ancora all squadra di D’Aversa, ma il gioco e le motivazioni non c’erano.

Pareggio inutile a Bergamo tra Atalanta e Chievo. Un gran gol di Meggiorini sorprende i bergamaschi.

Il pareggio arriva nella ripresa, ma per la squadra di Gasperini si tratta di due punti gettati via.

I veronesi contano oramai le giornate che gli rimangono nella massima serie.

La partita più importante delle 15 della 28esima giornata di A si è giocata ad Empoli, tra i toscani e il Frosinone.

Una vera e propria finale per non retrocedere, e alla fine la squadra di casa ha la meglio. Tre punti che, visto i risulterà di questa 28esima giornata, pesano come un macigno.

I ciociari hanno ancora qualche speranza, ma d’ora in avanti non possono più sbagliare.

Il Napoli non sbaglia contro l’Udinese

Prima la sofferenza per le condizioni di Ospina e la rimonta sul 2-2 dell’Udinese, poi il secondo tempo con Milik e Mertens che regalano il successo al Napoli.

Vittoria importante per la tranquillità per il secondo posto, e per accorciare e mettere un po’ di pressione, per quello che si può, sulla capolista Juve.

Buona la partita e la reazione immediata dell’Udinese, che si è poi spenta nella ripresa. Per la salvezza c’è ancora da sudare a lungo.

All’Inter il derby dal sapore di Champions

Un bellissimo derby di Milano, che per l’Inter ha il sapore di ripartenza. Sempre avanti, e con la voglia e la determinazione giusta.

Una vittoria che regala il sorpasso ai narazzurri in classifica.

Milan sorpreso, soprattutto nel primo tempo, dalle mosse di Spalletti. La reazione è arrivata troppo tardi, e non è bastata alla squadra di Gattuso. Dopo diverse vittorie, è arrivata la partita più dura ed è stata fallita.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *