Coppa Italia, fuori le big, avanti le meno accreditate

Un edizione che sta lasciando parecchie sorprese, e risultati non da pronostico iniziale. La Coppa Italia 2018/2019 ha trovato in questa settimana le sue 4 semifinaliste, che si giocheranno la finale di Roma.

Ci sono sorprese importanti. Certo, non eclatanti, come squadre di Serie B o più bassa categoria. Casi che avvengono spesso in Inghilterra, ma da quel sistema li, siamo ancora lontani anni luce.

Le big del calcio italiano hanno abdicato in questa edizione della Coppa Italia. Juventus, Napoli, Inter e Roma sono uscite ai quarti di finale, a favore di squadre, pur sempre blasonate, ma non ai loro livelli.

Questo per lo meno è la prima riflessione da fare, considerando che queste 4 squadre, sono state le nostre rappresentati in Champions nella stagione in corso.

Fiorentina e Atalanta, le note più liete e sorprendenti della Coppa Italia

Senza ombra di dubbio, la prima, è più grande sorpresa di questa Coppa Italia, è rappresentata dall’assenza dalle semifinali della Juventus, eliminata da una vera e propria Dea: l’Atalanta di Gasperini.

Una prestazione da dimenticare per i bianconeri, che passano un brutto periodo di forma. Messi sotto dall’ennesimo capolavoro del Gasp, che sogna in grande ora. Regalare ai bergamaschi una coppa, sarebbe l’apoteosi degli ultimi anni atalantini.

Poteva non essere considerata una sorpresa, visto la forma della due squadre sfidanti. Il risultato però, è impressionante, per il nome delle due squadre.

La Fiorentina elimina la Roma, e lo fa con un incredibile 7-1. Un risultato che nei sogni dei giallorossi è fin troppo ricorrente.

Un punteggio ampio, ma che mette alla luce il pessimo periodo della squadra di Di Francesco, che è ancora in corsa in Champions, ma con problemi molto grandi da risolvere.

La Viola, dal canto suo, sorride e ringrazia. Grazie a Federico Chiesa, sempre più uomo immagine della Fiorentina, sogna in grande.

Lazio-Milan, la Coppa Italia per salvare una stagione

Il campionato è ancora lungo, e la rincorsa al quarto posto del tutto aperta. Ma per non chiudere l’ennesima stagione senza trofei, Lazio e Milan hanno sul piatto la più grande occasione della vita.

Una semifinale tra le due squadre che rappresenta, probabilmente, la favorita poi, a vincere la Coppa Italia.

La Lazio sorride perché è ancora in corsa in Europa League, e sogna di tornare ad alzare la Coppa Italia. Ma il sorriso è ancora più grande, quando si pensa che la vendetta è servita, grazie alla vittoria di San Siro contro l’Inter.

Dopo il fine campionato scorso, quando i nerazzurri si regalano la Champions grazie alla vittoria all’ultima giornata sui biancocelesti appunto, qualcosa negli uomini di Inzaghi non ha più funzionato.

La vittoria ai rigori di ieri, può regalare un grande proseguo della stagione.

D’altra parte c’è il Milan che ha assoluto bisogno di alzare una Coppa. Piatek è l’arma in più, quella che ha affondato i sogni del Napoli.

La squadra di Gattuso, dopo la sconfitta in Supercoppa Italiana, ha bisogno di stimoli, ed oltre al quarto posto, ha bisogno come nessun altro della Coppa Italia.

Per il Napoli è un eliminazione pesante, visto le squadre rimaste in gioco. Quest’anno, come non mai, poteva essere un trofeo a cui puntare seriamente.

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Coppa Italia, fuori le big, avanti le meno accreditate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *