Analisi e Highlights della 19esima giornata di Serie A

Ultima giornata del girone d’andata. Siamo reduci dal primo Boxing Day della storia, ricordato in maniera negativa, per i fatti accaduti durante Inter-Napoli. Proviamo a ripartire con questa 19esima giornata, parlando di gioco e di sport, anche se la testa rimane sul pessimo momento del calcio italiano.

La Juve batte la Samp col brivido

Nell’anticipo della 19esima giornata all’ora di pranzo, la Juventus fa suoi gli ultimi tre punti disponibili nel 2018. Batte una buona Sampdoria, che tiene un tempo, ma sparisce nella ripresa, dove il solo Audero salva i blucerchiati, sulle prodezze di un Ronaldo scatenato.

Tanta VAR in questa partita, che ha annullato il gol del pareggio, nei minuti di recupero, di Saponara.

Le partite delle 15 della 19esima giornata di Serie A

L’Inter esce con i 3 punti da Empoli

Fatica, non brilla, ma l’Inter porta a casa la seconda vittoria consecutiva, nonché altri 3 punti importanti per mettere pressione al Napoli, e mantenere saldo il terzo posto. La decide un ottimo Keita, protagonista assoluto del match.

Qualche occasione buttata via dell’Empoli, ma poca roba per poter uscire indenne da questa sfida. che chiude il 2018 con una sconfitta interna.

Vince la Roma, pari tra Lazio e Torino

Seconda vittoria consecutiva anche per la Roma di Di Francesco, che esce con un importante 2-0 da Parma. Campo difficile su cui giocare, quello del Tardini, dove i padroni di casa stanno disputando un grande campionato.

Importante però il successo dei giallorossi che, grazie a Cristante e Under, si avvicinano al quarto posto dei cugini laziali.

Lazio appunto, che è costretta al pari da un buon Torino, in questa 19esima giornata di A. Grande gol per Milinkovic-Savic, che pare definitivamente tornato quel grande centrocampista che conosciamo.

Punti sprecati per gli uomini di Simone Inzaghi, ma il Toro si sta dimostrando un avversario ostico per chiunque, in questa stagione.

Goleada Atalanta, pari senza reti a Genova

Una gara bellissima, la più bella della giornata, quella che va in scena al Mapei Stadium tra Sassuolo Atalanta. Otto gol e tanto spettacolo, con la tripletta di Ilicic, subentrato nella ripresa, che regola i padroni di casa mai duomi nella ripresa.

Peccato per il primo tempo buttato via, per gli uomini di De Zerbi, ma contro i ragazzi del Gasp, in questo periodo, c’è poco da fare, Juve e Inter ne sanno qualcosa.

Se a Reggio Emilia regna lo spettacolo, non si può dire la stessa cosa a Genova, dove Genoa Fiorentina non vanno oltre lo 0-0. Per la viola altri punti persi nella rincorsa alla zona europea. Un punto in due partite “natalizie”, troppo poco per i ragazzi di Pioli.

Nella squadra di Prandelli, Piatek questa volta non segna, e il Genoa ci rimette. E’ normale, quando la maggior parte dei tuoi gol arrivano dall’attaccante polacco.

Prima gioia per il Chievo, punti pesanti per l’Udinese

Finalmente ce l’ha fatta! E’ servita l’ultima giornata di andata per trovare la prima vittoria del Chievo in campionato. Glie la regala Giaccherini, con un gioiello su punizione. Dopo la prima sconfitta, Di Carlo, regala ai veronesi la prima soddisfazione. E’ ancora lunga per la salvezza, ma importante battere chi sta appena davanti a te.

Appunto gli sconfitti, il Frosinone oggi ha deluso, ha giocato quasi tutta la ripresa in 10, ed ha dimostrato che questa Serie A, non fa al caso dei ciociari.

Due squadre che possono finire nell’abisso da un momento all’altro. Partita importante tra Udinese Cagliari. Vincono i friulani, che approfittano di una squadra in grave confusione.

In 10 da inizio ripresa per l’espulsione di Ceppitelli, il Cagliari esce con le ossa rotte da Udine, con una squadra che in trasferta non va proprio. Punti pesanti per Lasagna e compagni, anche se l’attaccante della nazionale, si divora un rigore sul 2-0.

I posticipi della 19esima giornata di A

Il Napoli soffre ma vince

Non è stato il miglior Napoli della stagione, quello che alla fine trova i 3 punti, ma deve ringraziare Mertens e uno Skorupski non perfetto.

Il Bologna gioca la partita più bella da quando c’è Pippo Inzaghi, ce la mette tutta ma si deve arrendere allo scadere.

Continua l’inseguimento alla Juve per i partenopei, mentre per i rossoblu serve un girone di ritorno con la stessa voglia vista in questa partita.

Il Milan ritrova Higuain e la vittoria

E alla fine ci pensa il Pipita. Il Milan prima va sotto, poi pareggia e alla fine, grazie al suo 9, trova tre punti pesanti, per chiudere l’anno con il sorriso. La zona Champions è li, nonostante tutto.

Va detto comunque che, di fronte ai rossoneri, si presentava la Spal, una squadra in grande crisi, che dopo questa partita, allunga la serie negativa a 10 giornate.

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Analisi e Highlights della 19esima giornata di Serie A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *