Analisi e Highlights della 18esima giornata di Serie A

Per la prima volta in Serie A va in scena il boxing day. La 18esima giornata è andata in scena a Santo Stefano, con l’aria natalizia che illumina i campi di A.

Il Milan si ferma anche a Frosinone

Quinta partita senza vittoria, il Milan non ne esce più.

Non passa nemmeno a Frosinone, contro i ciociari che giocano una bella partita, ma non basta la prestazione del Milan.

I rossoneri non segnano più, e ringraziano Donnarumma che salva il risultato più volte. Ora c’è la Spal, ultima chiamata del 2018 per il Diavolo.

Le partite delle 15 della 18esima giornata di A

Ronaldo salva l’imbattibilità della Juve

L’Atalanta fa la solita super partita a Bergamo contro le grandi, ma sbatte contro il muro di Cristiano Ronaldo, nonostante la Juventus in 10 uomini.

I bergamaschi continuano la lotta per l’Europa, mentre la Juve continua il suo splendido inizio campionato, anche se qualche scricchiolio ci sta.

Tornano alla vittoria Cagliari e Parma

Dopo mesi di digiuno, si sblocca il Cagliari, grazie al gol di Farias. I sardi sbancano il Sant’Elia, con il Genoa che continua sulla falsa riga della sua storia: troppa discontinuità.

Due squadre che dovranno lottare fino all’ultimo per salvarsi.

Altra grande vittoria in trasferta, dopo un mese senza i 3 punti, se la prende il Parma a Firenze.

Decide un gol di Inglese su distrazione Viola, ma la Fiorentina stessa continua a farsi male quando conta di più. Grande campionato per il Parma che, aggancia la Viola in classifica, e continua a sognare.

Lotta Champions, Samp e Lazio ok

Continua la bellissima lotta per il quarto posto. La Lazio non sbaglia ed esce con i tre punti da Bologna. Simone batte Pippo, a quanto pare in panchina è così.

I biancocelesti si prendono il quarto posto in questa 18esima giornata, mentre gli emiliani continuano a navigare su acque bollenti, con Filippo Inzaghi, a questo punto, a rischio esonero.

Continua lo splendido campionato per la Sampdoria e per Fabio Quagliarella. Il capitano doriano trascina i suoi al quinto posto in campionato.

Male il Chievo, torna alla sconfitta dopo tanti pareggi consecutivi, che però non bastano per trovare una salvezza, già fin troppo difficile.

Le partite delle 18 della 18esima giornata di A

La Roma riparte, vittoria importante sul Sassuolo

La Roma rialza la testa, e torna al successo all’Olimpico. Vittima il Sassuolo di De Zerbi, con tante assenze, e poca lucidità.

I giallorossi vincono e ripartono all’inseguimento della zona Champions che, visto l’andamento, è ancora alla propria portata. Peccato la battuta d’arresto del Sassuolo, che meritava un altra partita, visto il momento dei neroverdi.

Vince il Toro, pareggio senza reti al Mazza

Il Torino dilaga contro il malcapitato Empoli. Risultato finale rotondo, 3-0, e squadra in piena corsa per zone molto importanti. I toscani, al momento, ringraziano i risultati negativi degli altri campi, mantenendo tre lunghezze di vantaggio sul terzultimo posto. Qualcosa, però, dovrà cambiare.

I risultati negativi degli altri campi, comprende anche lo 0-0 tra Spal e Udinese. Due squadre che hanno avuto più paura di perdere che di vincere, Al momento la salvezza è per entrambe, ma il gioco, e le ultime partite stanno regalando tante preoccupazioni da entrambe le parti.

Lautaro Martinez gela il Napoli a natale

Partita combattuta, con le due squadre che volevano vincere. Succede di tutto a San Siro tra Inter Napoli, ma alla fine ci pensa Lautaro Martinez, appena entrato, a sigillare una vittoria pazzesca per i nerazzurri.

Finale nervoso, con due espulsioni per il Napoli, e purtroppo, risse in campo. Cose che non vorremmo vedere mai, specie a Natale.

Alla fine i partenopei non ne approfittano del mezzo passo falso della Juve, anzi, si fanno avvicinare dai neroazzurri, che non mollano mai, e provano l’ennesima rinascita.

 

 

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Analisi e Highlights della 18esima giornata di Serie A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *