Lonzo e LeBron fanno volare i Lakers a suon di record

Serata magica, quella passata dai Los Angeles Lakers contro gli Charlotte Hornets. Tutto merito del solito LeBron James, ma al fenomeno con il numero 23, va aggiunto, finalmente, il ragazzo che cresce e matura, Lonzo Ball.

I due si rendono protagonisti di una notte da ricordare. Oltre alla vittoria, arrivata contro gli Hornets per 128-100, i due talenti dei Lakers scrivono un nuovo record.

Due triple doppie nella stessa partita, nella stessa squadra, da LeBron, che non sorprende più, e Ball, che sta finalmente esplodendo insieme a tutta la sua squadra.

Lonzo e LeBron, il “vecchio” che trascina il giovane nella notte statunitense. Per James sono 24 punti con 12 rimbalzi e 11 assist, che vogliono dire 75esima tripla doppia della sua carriera; per Ball 16 punti con 10 rimbalzi e 10 assist, che vanno a collezionare la terza tripla doppia della sua giovane carriera.

Lonzo e LeBron, i secondi a riuscirci nei Lakers

Una partita, quella vinta contro Charlotte, che è servita quindi per scrivere una nuova pagina nella storia dei Lakers.E pensare che Kobe Bryant, in questa speciale classifica, non ci è entrato. No perché, lui e Walton, non sono riusciti a chiudere con una tripla doppia a testa nella stessa partita. Nella storia dei Lakers, prima di Lonzo e LeBron, ci sono riusciti solo Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar.

L’ottava coppia a riuscirci nella storia della NBA, non succedeva dal 2007, con Vince Carter e Jadson Kidd negli allora New Jersey Nets.

Una partita dominata dalla squadra della città degli angeli, con LeBron James che si è permesso anche un quarto quarto a riposo.

Nel mentre ci ha pensato il giovane che cresce, Lonzo Ball.

Alla sua seconda stagione da professionista con i Lakers, Lonzo comincia a macinare, inizia a raccogliere quello che ha seminato.

Di premesse ce ne sono tante, e piano piano questi Lakers stanno raccogliendo tutto. Guidati dal King LeBron scatenato, vanno alla caccia di un anello che manca da troppo tempo.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *