Il 2019 attende Pozzato, ancora senza sistemazione

Purtroppo, come ogni anno, arriviamo a questo periodo con diversi ciclisti senza contratto. Reduci magari da un annata no, oppure lasciati a piedi dalla propria squadra. Fatto sta che, nel mondo del ciclismo, questo “problema” è sempre più presente. In questo momento tra i senza squadra c’è da sottolineare un nome, a noi molto noto, Filippo Pozzato.

Il ciclista veneto è al momento senza un sistemazione per la stagione 2019.

La Wilier-Selle Italia, squadra di Pozzato fino alla scorsa stagione, non ha ancora ufficializzato la rosa per la stagione 2019, quindi non è del tutto da escludere questa soluzione.

Ma il tempo passa, e di notizie se ne hanno sempre meno.

Con i tanti corridori che ci sono a spasso al momento, fa male pensare che c’è anche Pippo Pozzato, colui che ha dato tanto al ciclismo italiano, e che è arrivato al tramonto della sua carriera.

L’ultima possibile stagione di Pozzato che rischia di non iniziare

Le possibilità sono molteplici. Una minima, è che addirittura Pozzato, debba rimanere senza contratto nel 2019, esiste, ma preferiamo non crederci.

Un corridore del suo livello, del suo carisma, non può non trovare un team.

Per Filippo stiamo parlando della possibile ultima stagione da professionista. Un corridore che, in bacheca, ha medaglie importanti. Una su tutte, la classicissima, la Milano-Sanremovinta nel 2006, quando era alla QuickStep. In quella squadra, ma specie in quella gara, un certo Paolo Bettini, e il campione del mondo di allora, Tom Boonen, coprirono l’attacco nel finale del giovane Pozzato, capace di riportare in Italia la monumento ligure.

Negli ultimi anni il rendimento di Pippo è calato, come è normale che sia. Gli anni passano per tutti. Un ciclista dal suo carattere, dalla sua emotività però, in gruppo non deve mancare. Almeno finché ne ha la possibilità.

L’ultima occasione è proprio il 2019, quello che dovrebbe essere l’ultima stagione del campione veneto.

Il finale più bello sarebbe di rivederlo a braccia elevate su un traguardo importante. Magari un ultimo Giro d’Italia, o magari un assolo per il tricolore.

Questo è un sogno, ma quello che non deve rimanere nelle fantasie, è il Pozzato svincolato.

Filippo merita il finale di carriera più giusto possibile, quello che ha sempre progettato sin dall’inizio.

Please follow and like us:
error

Un pensiero riguardo “Il 2019 attende Pozzato, ancora senza sistemazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *