Luka Doncic, tutto tranne che un semplice rookie

Da terza scelta assoluta dei Draft 2018, a giovane stella nascente della NBA. Lo sloveno Luka Doncic sta facendo impazzire tutti, con giocate da fuoriclasse e numeri, che sono già da campione navigato.

Pensare che ha solo 19 anni, ed è appunto, rookie in questa stagione. Senza ombra di dubbio, il miglior rookie della NBA 2018/2019, anche se siamo solo a Dicembre.

Il più giovane ad esordire con il Real Madrid.

A 16 anni in campo con i madrileni, ma fuori già si parlava tanto su di lui. Un futuro in NBA era scontato, e quei tempi, non troppo lontani, hanno portato i giusti frutti.

Ora Luka Doncic da spettacolo.

Luka Doncic e i Dallas Mavericks

L’ora X è scoccata questa estate, quando, come accennato in precedenza, Doncic è stato selezionato come terza scelta assoluta del Draft 2018. Scelta effettuata dagli Atlanta Hawks, che ne hanno poi ceduto i diritti ai Dallas Mavericks, in cambio di una futura prima scelta nel Draft 2019 e Young.

Tutto questo fa sì che Luka Doncic sbarcasse a Dallas, con tutto il suo talento, e la sua classe, che gli valgono il paragone con Petrovic, il cestista jugoslavo più forte della storia.

L’esordio a 19 in NBA lascia il segno. Qualche grande partita mista a qualche giornata no. Ma poi tante giocate e tanta classe.

La sfida contro Houston di sabato scorso ha lasciato tutti a bocca aperta.

Gara accesa, giocata punto contro punto, fino all’ultimo quarto, dove i Rockets prendono un +8 di vantaggio.

Ma li, il talento sloveno sale in cattedra, un parziale personale di 11 punti a 0, che porta i Mavericks alla vittoria, e Luka Doncic sempre più al centro della scena.

Gli appassionati del basket americano sono già innamorati pazzi di questo talento.

Se mantiene tutte le promesse, il giovane sloveno rischia di lasciare per sempre il segno sul parquet più famoso al mondo.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *