Che fine ha fatto Andrea Bargnani?

Il primo giocatore europeo come prima scelta ad un draft NBA, Andrea Bargnani, classe 1985 cestista azzurro al momento svincolato.

Svincolato, avete letto bene. Andrea Bargnani dopo l’addio al campionato più importante al mondo di basket nel 2016, è tornato in Europa, giocando nel Baskonia, dove però la sua avventura dura addirittura meno di una stagione.

Tanti infortuni, l’ultimo appunto con la società basca, che lo porta a prendere la decisione di una rescissione consensuale.

Da li, di Andrea Bargnani, il nulla. L’ex giocatore NBA è senza squadra, oramai da più di un anno. Una scelta comunque presa di persona, voluta dallo stesso Bargnani.

A gennaio un suo post spiega la decisione presa, una decisione personale, dove è Andrea stesso che non cerca squadra al momento.

“Volevo dirvi che fisicamente sto bene ma, dopo l’interruzione da me voluta dei miei ultimi due contratti, io non sto cercando squadra. Tutte le notizie che avete letto su di me sui giornali , soprattutto quelle di mercato, sono state inventate di sana pianta da chi le ha scritte (e fin qui mi pare che non ci sia nulla di nuovo ). Le motivazioni per cui non sto cercando squadra per tornare in campo sono molte e sono quasi tutte personali. Chi mi conosce tutte queste cose le sa’ già da mesi ma volevo dirle anche a voi , a quelli che mi seguono e mi tifano da tanti anni perché mi sembrava antipatico non darvi una risposta su questi punti dopo aver ricevuto centinaia di messaggi. Vi sono molto riconoscente per l’affetto che mi dimostrate e che mi avete dimostrato in passato…vi assicuro che e’ ricambiato….non si vede, ma e’ ricambiato!” 

Bargnani ha portato la vera Italia in NBA

Scorriamo gli almanacchi, e troviamo, alla fine, diversi giocatori italiani che hanno militato in NBA. Tralasciando i vari Gallinari Belinelli, tutt’ora presenti nel roster americano, mentre di recente c’è da segnalare Datome oltre a Bargnani.

Ma perché allora Bargnani ha portato la vera Italia in NBA?

Risposta semplice, di italiani nel basket americano se ne segnalano altri, ma tutti naturalizzati, ovvero di origine americana. Su tutti da segnalare Mike D’Antoni, ex giocatore di Sacramento, tra tutte, e al momento coach degli Houston Rockets. 

Ma facciamo un altro nome ancora, Ryan Arcidiacono. 

Ryan, classe 1994, è un playmaker di gran talento, naturalizzato italiano. Gioca nei Chicago Bulls e chissà che un giorno indosserà ufficialmente la maglia azzurra.

Tutto questo, tutti questi nomi, servono per elogiare quanto fatto in passato da Bargnani. Il suo passaggio negli States ha portato ulteriore attenzione degli italiani al campionato d’oltreoceano.

Toronto, New York e Brooklyn, non sembra, ma Andrea ha fatto, e dato, tanto in NBA. Ha segnato un era, ha incantato con le sue giocate, e soprattutto, ha fatto sognare migliaia di bambini che lo vedevano giocare nel campionato di pallacanestro più importante al mondo.

Ne verranno tanti altri, ma noi siamo romantici, siamo innamorati di chi ha portato l’Italia, come voleva lui, in NBA.

Chissà se rivedremo ancora Andrea Bargnani su un campo da gioco, ma quello che sappiamo di certo, è che ci ha lasciato un ricordo indelebile della sua avventura americana.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *