Analisi e highlights dell’undicesima giornata di Serie A

Una settimana di tranquillità per la Serie A dopo la decima giornata. Escluso il Milan, che ha avuto la meglio nel recupero della prima giornata contro il Genoa. Ma veniamo a questa undicesima giornata, analizziamo quello che è accaduto con gli highlights.

Napoli a valanga nell’anticipo del venerdì dell’undicesima giornata.

E’ un Napoli in formato Champions quello visto al San Paolo contro l’Empoli. I partenopei vanno a valanga, chiudendo con un netto 5-1. Partita però molto combattuta, con l’Empoli che, tornato in partita sul 2-1, ha regalato qualche brivido al Napoli.

La squadra di Ancelotti comunque vince e convince, ed ora attende il PSG in Champions in casa, una partita decisiva per il passaggio del turno.

L’Empoli di Andreazzoli continua a giocare bene e a raccogliere poco. Classifica bugiarda per una squadra che meriterebbe di più. Superate queste grandi sfide, contro Juve e Napoli, ora c’è bisogno di cambiare marcia, trovando punti salvezza.

Gli anticipi del sabato dell’undicesima giornata di A.

L’Inter risponde al Napoli con un altra manita.

Un’Inter devastante, chiude la partita in meno di venti minuti e regala spettacolo, anche senza diversi big. Icardi e Nainggolan in panchina, ci pensano Gagliardini e Politano a dare una lezione ad un Genoa troppo molle.

Vittoria importante con vista Champions anche per i nerazzurri, giunti alla settima di fila e candidandosi a tutti gli effetti come una delle pretendenti allo scudetto.

Come detto male il Genoa. Perde in maniera rocambolesca mercoledì contro il Milan e subisce una pesante sconfitta contro i cugini interisti. Momento no, per gli uomini di Juric che dovranno ripartire.

Tante occasioni e solo un pari tra Roma e Fiorentina

Una bella partita, piena di sconvolgimenti di fronte, con occasioni da entrambi le parti e un risultato che alla fine ci può stare. Fiorentina e Roma si prendono un punto per uno, un risultato che forse fa male ad entrambe.

La Viola passa in vantaggio e si divora diverse volte il 2-0 e troppe occasioni. La Roma risorge come sempre dalle ceneri e trova un punto a Firenze, ma le big scappano.

La Juve soffre ma vince ancora

Decima vittoria su undici per la Juventus, che piega le resistenze di un buon Cagliari.

Partita gestita non benissimo dagli uomini di Allegri, che soffrono e non chiudono i conti prima del 90esimo.

Il Cagliari gioca bene, si dimostra ancora una volta una bella squadra, si qualità e tenacia. Una squadra con un DNA che punto in alto.

Per la Juve ora c’è la doppia sfida con United e Milan, che segnerà la fine di questo mini ciclo importante di inizio stagione.

Le partite della domenica dell’undicesima giornata di Serie A

La Lazio riparte devastando la Spal

Partita a senso unico tra Lazio e Spal, con i biancocelesti che dimenticano la partita con l’Inter e ripartono alla grande.

Doppietta di un buon Immobile nel 4-1 della Lazio, che gioca bene e si rimette in lotta per la Champions.

Male ancora la Spal, troppo molle e inesistente. Inutile il gol del momentaneo pareggio di Antenucci, per una squadra che perde la seconda di fila e rimette tutto in dubbio.

Grande Toro in casa della Samp

È un Torino ritrovato quello che annienta la Sampdoria a Genova. Torna al gol Belotti, con una doppietta e annulla una Sampdoria senza veri spunti.

Prima di questa partita la squadra di Giampaolo era la seconda miglior difesa della Seria, ma qualcosa non ha funzionato in questa undicesima giornata.

Un pareggio e una vittoria in trasferta negli scontri salvezza

Vittoria fondamentale a Verona per il Sassuolo. Era più uno scontro salvezza per il Chievo che per i neroverdi, che con questa vittoria si lanciano in classifica. Grande prova della squadra di De Zerbi ma anche tanta sfortuna per il Chievo dell’ex CT Ventura. Era probabilmente una delle ultime chiamate per i veronesi, inchiodati ancora a -1 e senza vittorie.

Pareggio noioso nella vera lotta salvezza tra Frosinone e Parma. Uno 0-0 che serve poco a tutti, specie al Parma che pretendeva la vittoria in casa davanti al proprio pubblico.

Per il Frosinone, dopo la prima vittoria nella scorsa giornata, arriva un punto che serve comunque per muovere la classifica, perché è ancora tutto fattibile.

L’Atalanta ingrana la terza

Nella partita delle 18 dell’undicesima giornata, l’Atalanta di Gasperini mette la terza vittoria consecutiva, uscendo definitivamente dal momento buio.

Periodo buio che però sembrava ritornare nel primo tempo, quando il Bologna la sblocca dopo poco e gioca una gran partita. Nella ripresa però la rimonta dei bergamaschi che regala altri punti e inguaia ancora di più il Bologna, la prima squadra salva al momento.

Milan ancora all’ultimo respiro

Un posticipo divertente, una partita bella. Il Milan di Gattuso vince ancora, e lo fa di nuovo all’ultimo respiro, con il gol (ancora) di capitan Romagnoli al 97esimo.

Dopo la vittoria sul Genoa all’ultimo, il Milan bissa contro l’Udinese alla Dacia Arena. Ora testa all’Europa League e alla Juve prima della sosta.

Per l’Udinese momento critico della stagione, con i punti che non arrivano e partite dure alle porte. Per Velazquez se non è il capolinea, poco ci manca.

Peccato perché anche con il Milan si è vista una buona Udinese, incapace ancora una volta però, di fare risultato.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *