Analisi e Highlights decima giornata Serie A

La decima giornata della Serie A, quella che vede le grandi sfide, Napoli-Roma e Lazio-Inter. La Juve alla caccia del riscatto dopo il pareggio nella nona giornata, e il Milan in cerca di ripresa. Vediamo cosa è successo.

Le partite del sabato della decima giornata di A

Apre vincendo l’Atalanta, chiudono con un brutto pareggio Torino-Fiorentina

La Dea è tornata. Non c’è altro da dire, finalmente l’Atalanta comincia a giocare come sappiamo. Forse è veramente smaltita la delusione europea, anche se poco non ci ha messo, e i ragazzi di Gasperini cominciano a macinare calcio. Grande vittoria casalinga per 3-0, contro un Parma in forma, ma mai veramente incisivo in questa partita.

Parma quindi, che ne esce con una pesante sconfitta, ma accettabile se si pensa dove era la Dea lo scorso campionato. Arrivati alla decima giornata, il Parma può comunque sorridere, con una bella classifica alle spalle e le possibilità di una salvezza tranquilla.

Nell’anticipo delle 20.30 va in scena un match con due squadre che sognano l’Europa. Torino Fiorentina però non si fanno male, si annullano a vicenda e portano a casa un pessimo pareggio che non serve a nessuno.

Ancora a secco i due bomber, Belotti e Simeone. Decide il classico gol dell’ex di Benassi e un autogol sfortunato di Lafont, seguito però da grandi interventi. Poche occasioni e un punto a testa, con la mente alla prossima partita, per ripartire al massimo.

Alle 18 la Juve riparte trascinata da Cristiano Ronaldo

Reduce da una prestazione da incorniciare all’Old Trafford, la Juventus si ributta in campionato a caccia di una vittoria dopo il deludente pareggio interno contro il Genoa. Ma contro l’Empoli è tutt’altro che facile. Primo tempo giocato su grandi livelli dai toscani, che lo chiudono in vantaggio. Poi nella ripresa però, il 7 della Juve decide di vincere la partita. Doppietta di Cristiano Ronaldo e la Juve sbanca il Castellani.

E’ già stato decisivo in questo inizio di stagione, ma con un gol così mai. Ronaldo sveglia una squadra mezza addormentata, forse stanca, e regala alla Signora 3 punti importanti.

Gran bella prova comunque dell’Empoli. Una squadra che gioca a calcio e gioca tanto bene. Sfortunata fin qui in campionato, perché quel terzultimo posto non lo merita, non rispecchia la squadra di Andreazzoli.

Le partite della domenica della decima giornata

Pareggio spettacolo all’ora di pranzo

Secondo 2-2 consecutivo per il Bologna, questa volta ottenuto in casa del Sassuolo. Un pareggio un po’ più amaro di quello ottenuto nel turno precedente con il Torino. Li fu una grande rimonta, qui troppi rimpianti.

Rossoblu ripresi per due volte da un Sassuolo generoso. Partita bella e divertente da vedere, che sottolinea ancora una volta il buon inizio stagione del Sassuolo, mentre per il Bologna c’è sempre lo spettro dell’ultime posizioni che incombe sulla città.

Vincono Cagliari e Frosinone, pari tra Genoa e Udinese

Ancora una bella vittoria casalinga per il Cagliari, sempre guidati da Pavoletti, autore dell’ennesimo gol di testa. Alla Sardegna Arena è difficile per chiunque, e anche oggi c’è stata la dimostrazione.

Buona partita per lo meno del Chievo, alla seconda con Ventura in panchina. La salvezza resta non troppo lontana di punto, anche se difficile moralmente parlando. Per lo meno si è cominciato a intravedere qualcosa dalla squadra clivense. Da rivedere nelle prossime partite.

Prima vittoria stagionale in campionato per il Frosinone. La squadra ciociara ha dovuto aspettare la decima giornata per la prima vittoria, ottenuta con merito in casa della Spal. Seconda consecutiva con 3 gol sul tabellone per la squadra di Longo, che trova finalmente una meritata vittoria.

Sconfitta inaspettata per la Spal, specie avvenuta così, in casa. La squadra emiliana ha dimostrato in quest’inizio di stagione di poter battere tutte le dirette avversarie per la salvezza, ma contro il Frosinone qualcosa è andato storto.

Secondo pareggio per 2-2 della domenica in questa decima giornata, e ancora una volta tanto spettacolo.

Spettacolo che va in scena a Genova, tra Genoa e Udinese. Rossoblu in avanti nel primo tempo e poi grande reazione dei friulani, con un gran gol di De Paul.

Due squadre che comunque non possono essere soddisfatte di questo punto, che muove si la classifica, ma non come si aspettavano alla vigilia le due squadre.

Il Milan riparte, sconfitta la Samp

Dopo una settimana da dimenticare, arriva la doppia sfida con le genovesi per il Milan, e la prima va in porto con la vittoria sulla Sampdoria.

Partita equilibrata, con un primo tempo che si chiude sul 2-2. Poi nel secondo tempo, esce il Milan, che trova il gol della vittoria con Suso e riesce a tenere a bada la Samp.

Era importante ripartire per gli uomini di Gattuso, che ora avranno il turno da recuperare contro il Genoa, per sognare una classifica migliore.

Me voleva uscire diversamente la Sampdoria, venuta a Milano per provare a fare risultato. Niente da fare per Quagliarella e compagni, ma il gioco e la qualità della squadra non manca.

Pareggio spettacolo nel derby del sole

Il posticipo serale, nonché primo big match della giornata, termina con un pareggio tra Napoli e Roma.

Bene i giallorossi al San Paolo, avanti con merito e ripresi solo al 90mo da Mertens.

Partita spettacolare con tante occasioni da una parte all’altra, con le due squadre costrette ad accontentarsi di un punto a testa che non fa bene a nessuno.

Il Napoli vede la Juve di nuovo allontanarsi, mentre la rincorsa Champions della Roma viene rallentata ancora. Per entrambe sarà importante ripartire la prossima settimana con una vittoria.

L’Inter sbanca l’Olimpico nel Monday Night della decima giornata

L‘Inter riparte dopo la sconfitta in Champions. La squadra di Spalletti gioca un’altra bella partita, l’ennesima buona all’Olimpico, dove la Lazio poco può.

Sotto un diluvio universale, la doppietta di Icardi e il gol di Brozovic, regala i tre punti ai nerazzurri. Tre punti pesanti per l’Inter che aggancia al secondo posto il Napoli, a -6 dalla Juve, con un campionato che sta prendendo una bella piega per la squadra milanese.

Per la Lazio continua il trend negativo contro le big in questa stagione. Ogni partita contro una big è finita con una sconfitta, segno di una squadra non ancora pronta per i grandi match. Manca la continuità alla squadra di Simone Inzaghi, manca, ancora, la voglia di riscatto da quell’ultima partita della scorsa stagione contro l’Inter.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *