Henry torna a casa, nuovo allenatore del Monaco

Il calcio è questo, è fatto di amori che passano e poi ritornano. Abbiamo esempi continui di questo genere. L’ultimo era nell’aria da qualche giorno, ed è arrivata l’ufficialità questa mattina, Thierry Henry è il nuovo allenatore del Monaco.

La storia che si ripete, 24 anni dopo, Henry torna al Monaco, dove tutto era iniziato.

Certi amori non finiscono mai, e tornano sempre. Nel 1994 esordì un giovanissimo Henry, come calciatore, ora invece, ci sarà l’esordio da allenatore per il francese.

Assistente allenatore, negli ultimi due anni, di Martinez, nel Belgio delle meraviglie, ha acquisito l’esperienza e la tenacia necessaria per fare il grande salto in panchina.

Non è un caso se il Belgio ha avuto l’esplosione definitiva proprio in questo biennio. Avere Henry che ti segue in ogni allenamento, è stato sicuramente un punto di riferimento per i giovani terribili del Belgio.

Un Monaco da risollevare per Henry

Ricominciare dalla squadra che ti ha lanciato, che ti ha cresciuto, e ti ha reso quel Thierry Henry che tutti conoscono, dovrebbe essere un esperienza emozionante.

Non sarà però un inizio semplice per il campione francese. Il Monaco è reduce da un inizio di stagione clamoroso, in negativo. Il cammino in Champions non è semplice, ed era da mettere in preventivo. Ma ritrovarsi in fondo alla classifica dopo 9 giornate, fa rumore.

Una squadra che ha perso molti dei suoi talenti in questi ultimi anni, ma la storia di questo club è troppo importante.

Il Monaco è tornato su grandi livelli grazie anche all’esplosione di Kylian Mbappè, ma la rivoluzione effettuata in questi ultimi anni, ha scosso un po’ la squadra del principato.

Sarà compito di Henry, far tornare nelle zone che contano il Monaco.

L’esperienza forse, non è ancora dalla sua parte, ma la freschezza del nuovo che arriva, si farà sentire.

Comunque andrà, tutto questo ci piace ed emoziona il calcio mondiale.

Henry è tornato. È tornato nella sua Monaco, pronto a lanciare la su carriera da allenatore, e pronto a riportare il Monaco nelle posizioni che contano.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *