Analisi e Approfondimenti quinta giornata Serie A

Dopo l’esordio delle competizioni europee, si torna al campionato, con tante squadre che pensano pure all’infrasettimanale che sta per arrivare.

Dalla Champions alla quinta giornata di A, Inter e Napoli convincono

Forse la partita dell’Inter contro la Sampdoria non sarà da ricordare come altre. Ma ciò che conta sono sempre i 3 punti, e come contro il Tottenham arrivano nel finale. Sempre un centrocampista la decide, questa volta tocca “all’epico” Brozovic. L’Inter riprende così la marcia in campionato, trovando 3 punti pesantissimi a Genova, che servono ancora di più per il morale e il proseguo futuro.

D’altro canto una Sampdoria che non ha demeritato in questa quinta giornata, anzi, se l’è giocata alla grande. Una bella squadra che da filo da torcere a tutti. Sfortunata nel finale di gara, dopo tanti cambi per pensare all’infrasettimanale. Una sconfitta contro una grande squadra come i nerazzurri ci può stare. Fa un po più male perché è arrivata in casa. Ma nulla di grave, la squadra di Giampaolo ripartirà più forte di prima.

Uscita dalla Champions senza una vittoria, il Napoli si tuffa nel campionato facendo bottino pieno a Torino. Vittoria convincente e importante quella dell’ora di pranzo di domenica della quinta giornata. Diversi cambi nella formazione per Ancelotti, che sta applicando un turnover alla regola, e fino ad ora, i risultati, al di la dello stop contro la Samp, gli danno ragione.

Un Torino invece, tutto da rivedere. Incapace di giocare nel primo tempo. Una squadra troppo molle. Il rigore di Belotti riaccende gli animi, ma niente di più. Una squadra, che sotto la guida di Mazzarri, sta facendo molta fatica. Non una scusante, ma di certo il calendario abbastanza tosto di questo inizio di stagione non è stato di aiuto.

Anticipi del sabato della quinta giornata, Fiorentina e Parma super

Un Parma che dopo la vittoria a San Siro sull’Inter ha preso fiducia, e trova una prestazione e vittoria convincente sul Cagliari. Senza dubbio una squadra che può puntare facilmente alla salvezza se gioca così, L’arma in più, un Gervinho scatenato che è tornato alla grande nel campionato italiano.

Troppo molle invece il Cagliari, che se l’è giocata, ma l’obiettivo era ben altro. Un campionato in salita per la squadra sarda, chiamata a centrare una salvezza senza tanti problemi.

Super Fiorentina contro la sorpresa di inizio stagione della Spal. La squadra viola continua il suo ottimo inizio, con una vittoria importante firmata ancora da un attacco che fa paura anche alle grandi. Chiesa sempre più maturo a guidare la viola.

Battuta d’arresto per la Spal che ci può stare. L’inizio di campionato è stato strepitoso, e una sconfitta a Firenze, contro un ottima squadra ci può stare. L’obiettivo rimane la salvezza, e questo bell’inizio deve dare fiducia in ciò. Antenucci e compagni dovranno essere fiduciosi e continuare così per mantenere la posizione in A.

Roma e Lazio, la settimana che porta al derby è di umori opposti

Prima del derby del prossimo weekend ci sarà un altro turno di Serie A. Questa è la salvezza per la Roma, o per lo meno lo si spera. La squadra di Di Francesco sta vivendo una vera e propria crisi. Talmente brutto questo periodo che, persino il Bologna riesce a vincere. La squadra di super Pippo trova i primi gol e la prima vittoria. Bene per loro, male per i giallorossi. Il momento è proprio no, ed ora a rischiare c’è anche la panchina del tecnico abruzzese.

L’umore opposto è quello della ritrovata Lazio. L’inizio di campionato difficile è stato caratterizzato da un sorteggio non facile. Ma con il passare delle partite la squadra biancoceleste prende forma, e torna prepotente a lottare per un posto in Europa.

Male, molto male il Genoa. Dopo un buon inizio, trova la seconda pesante sconfitta consecutiva. Ci può stare per una squadra che vuole una tranquilla posizione in classifica. Queste goleade però, sono da evitare. Unica nota positiva, la grande scoperta di Piatek, fino a qui la rivelazione di questo campionato.

La Juve sbanca il bunker del Frosinone mentre il Milan dura un tempo

Impegnati nel posticipo dello Stirpe, contro il Frosinone, i campioni d’Italia impiegano 80 minuti per sbloccare il match, merito di un grande Frosinone che ha resistito fino a che ha potuto. Decisivo ancora una volta Ronaldo, mentre Bernardeschi si prende sempre di più la Juve.

Ora arriva il Bologna per la Juve, che prepara la grande sfida di sabato contro il Napoli. Primi test importanti per una squadra che è partita alla grande, nella stagione della verità.

Ottima prova di risveglio per il Frosinone, anche se la strada è ancora lunga. La salvezza non si prende di certo con la Juve, ma i segnali sono positivi, almeno per crederci fino alla fine.

L’altro posticipo, delle 18, vede un Milan partire forte nel primo tempo, ma senza chiudere le contese. Ne approfitta l’Atalanta che si sveglia nella ripresa, e porta a casa un ottimo pomeriggio, visto il momento dei bergamaschi.

Per il Milan continua un periodo non felicissimo, dove, il solo Higuain, non può bastare per trascinare questa squadra. I giocatori ci sono, manca la testa e il carattere negli uomini di Gattuso.

Le altre della quinta giornata, bene Sassuolo e Udinese

L’anticipo del venerdì vede la ripartenza di un ottimo Sassuolo dopo la sconfitta con la Juve. Boateng guida gli emiliani verso la quarta posizione in classifica dopo l’ottima prova contro l’Empoli.

I toscani devono fare i conti con un po’ di inesperienza in A, ma hanno le giuste caratteristiche e qualità per centrare la salvezza.

Ottima Udinese, guidata da un De Paul in grande forma, batte un Chievo sempre più ultimo e con poche idee. La squadra di Pozzo sta ingranando piano piano e spera di poter lottare per qualche buona posizione. Il Chievo invece, non pare nemmeno crederci in questa Serie A, anche se siamo solo all’inizio.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *