Hamilton, pole position magistrale a Singapore

Non sbaglia mai. Lewis Hamilton si conferma in uno stato di grazia pazzesco. D’altronde i mondiali si vincono costruendo dettagli su dettagli. Lewis, in questo, è praticamente il numero 1.

Dopo la vittoria da gran pilota a Monza, ottiene una pole stellare a Singapore. E’ stato capace di girare ben 3 e passa secondi sotto il miglior tempo dello scorso anno. Un giro perfetto, che ha rifilato distacchi importanti ai suoi diretti avversari, Vettel soprattutto.

Nei momenti che contano, Hamilton, non sbaglia mai, e anche se abbiamo passato solo le qualifiche in questo weekend di gara, Lewis ha dato un altra mazzata importante a questo mondiale.

Lo stato di grazia impressionante di Hamilton

Che a volte sia fortunato, forse è vero. Poi che ha avuto la macchina più forte in questi ultimi anni è altrettanto vero. Ma in questa stagione, dove la Ferrari sembra giocarsela ovunque, Hamilton sta scalando questo mondiale colorando di oro ogni scalino passato.

Dopo la sconfitta del 2016 contro Rosberg, è difficile ritrovare una gara dove il britannico sbagli. La macchina perfetta lo aiuta, ma lui, e quest’anno si vede, ci sta mettendo molto del suo.

E pensare che all’inizio delle qualifiche di oggi, Hamilton ha rischiato di essere escluso nel Q1. Questione di decimi, questione di dettagli. Come già detto, i mondiali si vincono così, mattoncino dopo mattoncino, e in questo Hamilton non tralascia niente.

Mentre i suoi avversari, o meglio il suo diretto avversario Sebastian Vettel, commette errori imperdonabili, Lewis rimane di ghiaccio, concentrato in ogni singolo minuto dentro l’abitacolo. Un marziano.

Può stare antipatico, può anche non piacere, ma la sua forza non si discute. In pista sta dimostrando di essere il numero uno, e a livello psicologico e mentale non ha paragoni.

Un Hamilton che arriva alla gara di domani più carico che mai. Pronto a mettere un altro tassello sul suo mondiale, Singapore permettendo.

Nono ci resta che vivere la gara nella notte di Singapore, con il marziano, il fuoriclasse, Lewis Hamilton, a caccia di ulteriore gloria.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *