Analisi e Approfondimenti prima giornata di Serie A

E’ ufficialmente iniziata la nuova Serie A. Con la prima giornata in archivio, parte oggi la nostra nuova rubrica dove approfondiamo i risultati e quanto successo della giornata appena passata.

E’ partita la Serie A, è partita con la prima giornata, giocata in un calcio d’Agosto molto caldo e pieno di risposte da dare, dopo un calciomercato italiano molto importante.

Un unica premessa, visto lo slittamento delle partite di Sampdoria e Genoa, contro rispettivamente Fiorentina e Milan, ricordiamo tutte le vittime della tragedia di Genova, che ha segnato questo inizio di stagione. Fatti del genere non devono mai passare in secondo piano, e qualcosa di più in questa giornata si poteva fare.

Le prime della classe rispondono presente alla prima giornata

Il nuovo campionato lo hanno aperto le prime della classe della stagione passata, Juventus e Napoli. I bianconeri, nel giorno del debutto di Ronaldo, portano a casa la vittoria solo al 93mo, grazie a Bernardeschi. Abbiamo visto una Juve a due facce, che con difficoltà, forse complice del caldo e dei carichi di lavoro, riesce a portare a casa una vittoria sofferta contro un buon Chievo. C’è molto da lavorare per Allegri, ma ad agosto tutto questo va più che bene.

Stesso discorso va fatto per il nuovo Napoli di Ancelotti. I partenopei partono male e reagiscono con i colpi di Milik e Insigne, finalmente decisivo. Ancelotti ha cambiato molto poco, ma il lavoro dietro già si vede e il bello deve ancora venire. Discorso diverso per gli avversari della prima giornata del Napoli, la Lazio. I biancocelesti, guidati dal solito Immobile, forse non meritavano questa sconfitta casalinga, ma certi meccanismi vanno rivisti. La squadra è quella dell’anno scorso, più o meno, e Simone Inzaghi è chiamato ad un grande lavoro per le partite future.

Roma e Inter, stati d’animi opposti per chi deve inseguire

Un gol meraviglioso, su un assist altrettanto stupendo che finalizza una grande azione. E’ questo che ha portato la Roma, grazie ad Edin Dzeko, a battere un notevole Torino. I giallorossi dovranno ancora lavorare parecchio per mettere insieme tutti i tasselli del puzzle creato da Monchi, ma l’inizio non può che essere soddisfacente. In mezzo ai tanti giovani, ci ha pensato il solito “Cigno di Sarajevo” a far cantare i tifosi romanisti. Da non trascurare comunque, questa prima giornata del Torino. Tanta grinta, tanta corsa ma che non sono bastati contro le giocate dei singoli della Roma. Il Toro è una squadra difficile da battere e lo ha dimostrato. In questo campionato saranno diverse le squadre che faranno fatiche sul campo Olimpico Grande Torino.

D’altro canto, tra le squadre chiamate alla ribalta, ha deluso l’esordio della nuova Inter. I nerazzurri come la Roma, sono tra le favorite per le posizioni di vertice, e questo inizio è semplicemente da far passare. Il campo del Sassuolo è storicamente duro per l’Inter, e Berardi e compagni anche questa volta sono riusciti a fare lo sgambetto alla squadra milanese. Siamo alla prima giornata sia chiaro, nulla è da buttare. La squadra c’è, ed è costruita nella giusta maniera e direzione. C’è bisogno di tempo per farli giocare tutti bene insieme, poi si vedranno i risultati e si tireranno le conclusioni.

La prima giornata delle altre

Empoli e Caputo da favola all’esordio

Le altre partite che ci regala la prima giornata, sono un assaggio della lotta per la salvezza in questa stagione. Sarà bello rivedere queste partite nella prima di ritorno, quando potranno essere già sfide decisive.

Partita forte la neo promossa Empoli, guidata da un super Ciccio Caputo, che a distanza di 8 anni, torna a segnare in A. Una gavetta lunghissima per Caputo che lo porta finalmente a dire la sua anche nella massima serie. Da tenere d’occhio nei toscani il gioiellino Zajc, talento che rischia di sbocciare definitivamente quest’anno. Per il resto un Cagliari che dovrà lavorare tanto per raggiungere la salvezza. Il potenziale c’è, ma le ultime stagioni dimostrano che non sempre le cose vanno come sono pronosticate.

Inglese ci prova, l’Udinese la riprende

Al Tardini è andato in scena invece, il ritorno in Serie A del Parma, dopo le polemiche dell’estate. Trascinati dal nuovo bomber, Inglese, il Parma si stava regalando un ritorno in A con i fiocchi, prima del blackout. Avanti 2-0 prendono una clamorosa rimonta dall’Udinese. Saranno due squadre, a nostra veduta, che si dovranno lottare la salvezza fino alle ultime giornate. Peccato continuare a vedere i bianconeri dell’Udinese relegati in queste posizioni. Negli anni è sempre stata una squadra rispettata e difficile da battere, ma negli ultimi campionati le difficoltà sono state enormi, e il rischio di non trovarli più in A, di questo passo, è grande.

La Spal sbanca il derby

Derby emiliano che completa le partite di domenica, con un eurogol firmato Kurtic, che regala alla Spal il successo sul nuovo Bologna di Filippo Inzaghi. Una partita storta per i rossoblu, così si può definire quella vista ieri al Dall’Ara. Il Bologna, come da parole del suo allenatore, sarà una squadra che può dar fastidio a parecchie avversarie. Ci aspettiamo una salvezza tranquilla per loro, nonostante un inizio in salita. D’altro canto la Spal dovrà ripetere il miracolo che ha fatto la stagione scorsa. Miracolo possibile, ma serve ingranare la marcia già dal girone d’andata, non come fatto l’anno scorso. Antenucci e compagni sono partiti con il piede giusto, un segnale di buon auspicio.

Atalanta show nel primo monday night

Che sia la squadra più in forma del momento, è scontato. Reduce già da 4 partite ufficiali in Europa League, l’Atalanta, fa suo il primo monday night della stagione schiacciando il Frosinone, con una prova super per il Papu Gomez (2 gol e 2 assist). Squadra nettamente più avanti di condizione, e molto pericolosa per qualsiasi avversaria in questa stagione. Meriterebbe forse un capitolo a parte, ma per il momento la cenerentola degli ultimi due anni, con un umiltà, riparte così, demolendo il Frosinone. Per i laziali, un inizio in salita, con un campionato tutto da giocare. Certo, non sarà facile evitare la retrocessione per i principali candidati, ma nel calcio tutto può succedere, e la squadra per disputare una buona stagione c’è.

 

Miglior Squadra Della Giornata: Atalanta e Roma

Peggior Squadra della Giornata: Bologna e Frosinone

Gol della Giornata: Edin Dzeko (Roma) vs Torino

MVP della Giornata: Papu Gomez (Atalanta)

Portiere della Giornata: Stefano Sorrentino (Chievo Verona)

 

 

 

Please follow and like us:
error

Un pensiero riguardo “Analisi e Approfondimenti prima giornata di Serie A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *