Djokovic, sempre più nella storia

Nole Djokovic è tornato, ma questo già lo si sapeva da Wimbledon. Quello che è successo ieri però, sul suolo americano, lo inserisce ancora di più nella storia del tennis. Novak Djokovic ha vinto il Masters 1000 di Cincinnati, diventando il primo, ed unico, tennista al mondo in attività ad aver vinto tutti i tornei Masters. Nole Djokovic, da ieri, è ufficialmente un Golden Masters.

Tutti i numeri sono per Djokovic, il tifo no

Che sia un personaggio amato, non è da mettere in discussione. Nole è sempre stato un tennista e un atleta al centro dell’attenzione. D’altronde una persona così vincente può e deve essere amato. Eppure, non è completamente del tutto vero.

Djokovic continua ad inalare grandi risultati. E’ tornato dopo due anni di alti e bassi, dove tra infortuni e cambi di allenatori, non è più sembrato la macchina perfetta di un tempo. Però quest’anno è tornato a splendere definitivamente.

La vittoria di Wimbledon parla da sola. Basta vincere li per essere chiaramente ritornato al top della forma. Ma ciò non è bastato. Arriva così questa grande affermazione negli Stati Uniti, dove si prende il suo primo Masters di Cincinnati e centra un risultato storico. Nessuno c’era riuscito prima di lui. Nole è il primo tennista di sempre a detenere i 4 Slam, i 9 Masters 1000, le Atp Finals e la Coppa Davis. L’unico acuto che gli è mancato per completare l’opera è l’oro Olimpico. Purtroppo per lui si è fermato ad un, comunque bellissimo, bronzo a Pechino 2008. Si sa però, che le Olimpiadi sono una gara a parte, dove conta tanto la forza e la determinazione del momento e della carica che ti da un Olimpiade stessa.

Tutto questo però, tutto questo bel vedere che può mettere in mostra Djokovic, non basta. Per essere il più amato dai tifosi, la strada è ancora lunghissima, a tratti fatta di salite impossibili da scalare. Novak è in vantaggio in tutti i scontri diretti dei famosi migliori 4 (Federer, Nadal e Murray oltre a lui). Ma questo non basta per farlo diventare il più amato. I numeri sono tutti dalla sua parte, il tifo no.

Nadal ha conquistato tutti con la sua grinta e tenacia, Federer con il suo tennis stellare, il suo essere eterno. Il tennista di Basilea difficilmente viene sovrastato in tifo.

Djokovic però merita più rispetto. Il serbo ha avuto una crescita continua, maturata con un exploit magnifica fino al 2016, ed ora è tornato. E’ tornato per diventare di nuovo il numero 1 e per dimostrare che nel tennis moderno c’è anche lui, anzi c’è soprattutto lui.

 

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Djokovic, sempre più nella storia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *