Bagnaia verso il mondiale e verso il futuro

Il viso è quello angelico che promette solo cose buone. La cattiveria è quella giusta che porta grandi soddisfazioni. Pecco Bagnaia è definitivamente esploso. Gara dopo gara, cresce la consapevolezza di essere un top rider, e cresce la voglia di vederlo in MotoGp.

Quella di ieri in Austria, è stata una gara fantastica, con un duello bellissimo, come nel mondiale, con Oliveira. Un sorpasso all’ultima curva, che fa esplodere il proprio box come alla vittoria di un mondiale. Pecco l’ha combinata grossa stavolta, ha trovato una vittoria clamorosa.

Una vittoria che lo riporta primo in classifica in Moto2, proprio a scapito di Oliveira, e che porta maggiore consapevolezza e speranza per portare a casa il mondiale.

Il futuro di Bagnaia in MotoGp, il presente da vincere

Un sorpasso, quello di Bagnaia, che ci ha ricordato quello compiuto l’anno scorso da Dovizioso su Marquez, ma non solo questo ricollega Pecco alla MotoGp. La prossima stagione Bagnaia, ha già pronta la Ducati del Team Pramac. Ci aspettiamo un ambientamento in iniziale, ma poi un Bagnaia sempre più competitivo.

D’altronde, quello che stiamo vedendo questa stagione, è un pilota in grande forma. Nonostante abbia già un contratto nella classe regina per il prossimo anno, sta dimostrando tutte le sue qualità. Insomma se lo merita eccome un sedile in MotoGp.

Però prima di pensare al futuro, c’è un mondiale da vincere. Un mondiale che in Italia ha già riportato lo scorso anno Morbidelli, ma mantenere la tradizione, come fanno gli spagnoli da tanti anni sarebbe fantastico.

L’era d’oro dei piloti italiani forse è passata, ma questi giovani ci stanno dando notevoli soddisfazioni. Bezzecchi in Moto3 è in lotta per il titolo come Bagnaia in Moto 2. Le speranze ci sono, e sono tante.

Quando guardi in faccia Pecco, rivedi tutta la storia del nostro motorsport. I suoi ricci, ricordano, da lontano, un certo Marco Simoncelli, che ci ha fatto innamorare di se stesso e delle gare. I stessi capelli di Valentino per tanti anni. Insomma è solo un particolare, con un paragone troppo grande da fare per tutti. Ma la speranza che Bagnaia ci riporti ai tempi d’oro c’è, e noi siamo qui a fare il tifo per lui. Cominciando da questo 2018, che deve chiudere in bellezza.

 

Please follow and like us:

2 pensieri riguardo “Bagnaia verso il mondiale e verso il futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *