Nibali travolto da una moto, clamoroso!

Tour de France, è il giorno della tappa con arrivo sull’Alpe d’Huez. SI arriva sulla mitica salita delle Alpi, un traguardo prestigioso e importante per la classifica della corsa.

Tappa dura, caratterizzata da una grande fuga, che viene definitivamente ripresa proprio sull’ascesa finale. Rimangono i migliori a giocarsela, tra cui il duo Sky, Froome e Thomas, l’olandese Doumolin, il francese Bardet e Kruijswijk, già in fuga e all’attacco da diversi chilometri.

Insieme a loro il nostro Vincenzo Nibali, apparso subito in una buona forma nelle prime pedalate della salita.

Nelle fasi più cruciali iniziano i scatti, scatta anche il nostro Nibali, ma in mezzo alla folla e alla confusione creata dai fumogeni, le immagini si ritrovano ad inquadrare Vincenzo in terra. Qui succede il fattaccio.

Nibali travolto da una moto della Gendermeria

Clamoroso quello che è successo, non tanto perché è un corridore italiano, ma per il modo in cui accaduto. La moto della Gendermeria tocca Nibali e gli causa una caduta nel tratto più importante.

Davanti cosa succede? Avvisati tramite le radioline dell’accaduto, decidono di rialzarsi ed aspettare che Nibali rientri. Fino a qui niente da dire, solo complimenti per l’idea. Appunto idea, perchè questa tregua dura poco, quando il francese Bardet decide di fare di testa sua e di scattare, con a ruota, per forza, tutti gli altri.

Nibali nel frattempo si è rialzato, molto dolorante, e con un ottima rimonta è riuscito a chiudere la tappa con soli 13 secondi di ritardo. Ma nel suo sguardo c’è qualcosa che non va. I dolori si fanno sentire.

La Bahrain decide di fare ricorso per abbonare il tempo di Vincenzo. Ricorso respinto. Clamoroso.

Come se non bastasse, Nibali sta svolgendo accertamenti per una sospetta frattura vertebrale. Se confermata, il Tour sarebbe praticamente finito, e tutto questo non va giù.

IL TOUR DE FRANCE PERDE LA FACCIA.

Tutto quello che è successo oggi è assurdo. L’organizzazione del Tour sta perdendo la faccia. Oggi non sono stati in grado di mantenere l’ordine. Mi sta bene il tifo delle persone sulla strada, ma i corridori durante le ascese non devono essere disturbati e devono poter passare e pedalare tranquilli. E poi i fumogeni perché? Tutto questo sfiora l’incredibile.

Il ricorso della Bahrain era il minimo che poteva fare la giuria per mettere una pezza a questa giornata. Rifiutare il ricorso è stata la scelta più assurda che potevano prendere.

Un corridore danneggiato da un veicolo mentre corre, dovrebbe da solo far capire il danno che può provocare.

Ma in questo Tour de France moderno, le decisioni prese hanno due pesi e due misure. Nel 2016 è successo qualcosa di più o meno simile a Froome e Porte, all’ora compagni di squadra alla Sky. A fine gara gli furono tolti i minuti di distacco e abbonato il tempo con il primo arrivato. Perché oggi non è successo?

Il Tour de France, l’evento di ciclismo più seguito al mondo, sta perdendo il suo fascino e la sua fama.

Vincenzo Nibali ora rischia seriamente di non poter nemmeno partire domani.

Dovesse partire non sarà lo stesso come prima, perchè quello che è successo oggi è grave, e quello che ha subito lo potrebbe portare a perdere l’occasione di duellare per l’obiettivo che ha preparato per questa stagione.

 

 

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo “Nibali travolto da una moto, clamoroso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *